CIRCOLARE 04/22

118

Carissimi,

con il primo di aprile, avrebbe dovuto prendere servizio il nuovo Delegato. Lo slittamento della nomina, ha come conseguenza che devo continuare in questo incarico fino a tutto giugno. Eccomi allora qui, a scrivere la prima circolare dei tempi supplementari, tempi molto brutti, perché alla pandemia che non lascia tregua si è aggiunto qualcosa di peggio, l’agghiacciante aggressione armata della Russia all’Ucraina, una nuova guerra nel cuore dell’Europa.

Tenuta il 22-24 marzo „L’Assemblea delle Comunità“.  Sappiamo cosa sono gli „Esercizi spirituali“, il „Convegno Nazionale“, i Convegni di Zona, ecc., appuntamenti tradizionali per incontrarci e affrontare temi specifici, di carattere pastorale o ecclesiale. Questa Assemblea, tenuta dal 22 al 24 marzo, in videoconferenza per la pandemia, era un „novum“, che mi sembra riuscito, anche se la partecipazione è stata scarsa. Si trattava di tirare le conclusioni pratiche, operative per le nostre Comunità, di due precedenti importanti appuntamenti: il Convegno Europeo di Roma (promosso dalla Chiesa in Italia, a cui è stata dedicata la prima giornata, con l’aiuto del relatore p. Antonio Grasso) e la Conferenza sulle Comunità d’altra madre lingua (promossa dalla Chiesa in Germania, su cui si è concentrata la seconda giornata, con l’aiuto del relatore Pfr. Dehm). Il terzo giorno ha fatto emergere le linee più significative sulla nostra futura identità e sul tipo di impegno pastorale che ci attende nei prossimi anni, articolato nei tre grandi settori della liturgia, la catechesi/formazione e la diaconia. L’Assemblea è in parte riascoltabile sul sito della Delegazione. Allego la sintesi di Paola, pubblicata anche sul CdI di questa settimana.

Riunito il CdD. La programmazione dei prossimi mesi. Difficile sintetizzare in poche righe la riunione del Consiglio di Delegazione tenuta in videoconferenza martedì 5 aprile. Prevista se era possibile dal vivo per la metà di marzo, è slittata in videoconferenza a dopo l’Assemblea di cui sopra, anche per valutarla e decidere come procedere nei prossimi mesi. È stato deciso di mandare la sintesi allegata a tutte le Comunità, in modo da allargarne il coinvolgimento e di dare agli assenti la possibilità di integrare con ulteriori suggerimenti e proposte, almeno quelle ritenute più importanti per il futuro delle Comunità. Slitta il Convegno Nazionale dei laici, che è stato spostato da fine aprile al 20-21 maggio (vedi sotto). Il prossimo e ultimo incontro dell’attuale Consiglio di Delegazione, previsto dal vivo all’Erbacher Hof di Mainz, si terrà martedì 14 giugno a Francoforte nella nuova sede della Delegazione, anche per inaugurarla ufficialmente, e salutare i membri uscenti.

Presentato in Germania il „Rapporto Italiani nel mondo 2021“. Su iniziativa delle Acli, che ha guidato i lavori, ed in collaborazione con la Delegazione, la Migrantes ha presentato in Germania sabato 12 marzo il „Rapporto Italiani nel Mondo 2021“ (RIM), che aveva aperto a Roma il Convegno Europeo delle Missioni il 9 novembre 2021. Dopo il mio saluto (in allegato), e l’introduzione di Giuseppe Tabbì, presidente delle Acli Baden-Württemberg, sono intervenute le tre relatrici: Delfina Licata, della Migrantes e curatrice del Rapporto, la giornalista Luciana Mella che ha presentato la comunità italiana di Colonia durante la pandemia, e la presidente del Comites di Monaco di Baviera Daniela Di Benedetto che ha parlato degli italiani del posto in tempo di coronavirus. Il RIM 2021, giunto alla 16ma edizione, ha focalizzato infatti l’attenzione sulla „mobilità italiana al tempo del Covid-19“. Le interessanti relazioni sono di nuovo ascoltabili su Youtube.

Il nuovo Consiglio di Delegazione. Tessera dopo tessera, si sta lentamente configurando il mosaico del nuovo Consiglio di Delegazione. Lo spoglio delle schede delle ultime votazioni, avvenuto venerdì 18 marzo in Delegazione, ha dato questi risultati. Zona Nord: sono stati confermati come Coordinatore don Pierluigi Vignola (missionario ad Amburgo, con 13 voti dei 20 votanti sui 30 aventi diritto) e come Vice Coordinatore Saieva Stefano (Collaboratore pastorale di Colonia, con 4 voti). Zona Centro: è stato eletto come Coordinatore don Giuseppe Cagnazzo (missionario a Wiesbaden, con 13 voti sui 30 che hanno votato dei 38 aventi diritto), primo anche come vice (con 6 voti), seguito con 5 voti dal missionario di Francoforte Centro don Matteo Laslau, che viene quindi eletto come vicecoordinatore della Zona Centro. I collaboratori pastorali laici assunti (hanno partecipato al voto in 17 su 28 aventi diritto, una scheda bianca) hanno assegnato il primo posto a Sonia Cussigh (Comunità di Stoccarda centro), che diventa pertanto la nuova rappresentante della categoria nel CdD. Sua sostituta sarà Vezzaro Flavia (3 voti). Congratulazioni e auguri di buon lavoro a tutti.

Il Convegno Nazionale dei Laici. Il tradizionale Tagungshaus Berg Moriah di Simmern, luogo del Convegno Nazionale dei Laici, era da tempo prenotato, ma anche quest’anno la situazione pandemica ci ha consigliato di disdire la casa e di tenere l’incontro in videoconferenza, una modalità a cui ci siamo abituati. La Commissione Formazione, che ha preparato il programma (in allegato, in attesa di essere completato), ha deciso di posticipare la data al 20-21 maggio e di ridurne la durata, sperando di agevolare la partecipazione. Ha proposto come tema quello del Sinodo Universale: „Per una Chiesa sinodale: comunione, partecipazione e missione“. Siamo in attesa della conferma da parte della relatrice. Prego di informare i laici volontari nella pastorale (almeno i catechisti ed i membri dei Consigli Pastorali) e di dare la massima diffusione all’iniziativa. Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere in Delegazione (a Paola) o alla segreteria del Convegno (Teresa Sepe, membro del CdD).

Diocesi di Limburg: quali Comunità d’altra madre lingua? Ha avuto luogo sabato 5 marzo un incontro a Limburg per la presentazione della bozza del progetto elaborato da una apposita commissione della diocesi in merito alla trasformazione delle Comunità delle Comunità d’altra madre lingua che andrà in vigore alla conclusione Transformationsprozes. Erano presenti circa sessanta persone, tra cui per la nostra Delegazione la responsabile Udep Paola Colombo. In breve, sono stati presentati due modelli, che si escludono a vicenda. Il primo corrisponde a quello in vigore, della „Missio cum cura animarum“, che fa capo direttamente al vescovo. Il secondo modello prevede l’inserimento giuridico e pastorale nella parrocchia tedesca territoriale. Nei lavori di gruppo si è discusso, fatte domande e proposte. Alla fine si è giunti a una votazione di indirizzo, con risultati che invitano a ripensare il ripensare il tutto, in un prossimo incontro in data da definire.

Documento pontificio sulla pastorale migratoria. La Santa Sede ha pubblicato giovedì 24 marzo il documento „Orientamenti sulla Pastorale Migratoria Interculturale“, a cura della Sezione Migranti e Rifugiati del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, con una breve prefazione di papa Francesco. Vengono evidenziate le opportunità proposte dagli attuali fenomeni migratori in una prospettiva interculturale e approfondito il tema della Giornata Mondiale del Migrante 2021 „Verso un noi sempre più grande“. Il documento contiene le sfide delle migrazioni odierne, in un mondo sempre più globale e multiculturale, offrendo risposte pastorali. La cultura dell’incontro viene presentata come realizzazione di quel „noi“ universale evidenziato da Papa Francesco che trova la sua attuazione nella comunione della diversità. La presenza di migranti e rifugiati appartenenti ad altre fedi, o non credenti, rappresenta una nuova opportunità missionaria. Padre Fabio Baggio, sotto-segretario della Sezione Migranti e Rifugiati, sottolinea che „i nuovi Orientamenti si propongono di offrire alcune indicazioni utili allo sviluppo di una pastorale migratoria interculturale, che meglio risponda alle sfide del mondo contemporaneo. Nascono dall’esperienza delle Chiese locali e ad esse vengono restituite con alcune illuminazioni magisteriali.“

Corso di base per i nuovi sacerdoti delle Comunità d’altra madre lingua. Da tempo chiesto anche dalla nostra Delegazione, la prima bozza di lavoro è stata presentata durante la Jahreskonferenz dei Delegati e dei Referenti diocesani mercoledì 9 febbraio 2022, a cura della signora Theresa Kucher (Referentin della diocesi di Rottenburg-Stuttgart) e di Franz-Thomas Sonka (referente della diocesi di Münster). Dopo un dibattito sul tema, per concretizzare l’idea è stato formato un gruppo di lavoro, cui fa parte anche Paola Colombo con altre cinque persone e il Nationaldirektor Dr. Schreiber. Nel primo incontro il gruppo di lavoro ha preparato un questionario per un rilevamento nelle diocesi, per verificare se ci sia da parte loro interesse a proporre questo corso base. L’orientamento è per un corso in lingua tedesca che si svolga in tre/quattro giorni e che tocchi tre tematiche: Chiesa in Germania, storia e struttura, ruolo e storia delle Missioni e delle Delegazioni; aspetti legali e organizzativi; storia e cultura della Germania. Una volta verificato l’interesse da parte delle diocesi, si passerà alla definizione del corso: tempi, docenti, sede. A giugno si riunirà nuovamente il gruppo di lavoro, dopo aver ricevuto il feedback delle diocesi al corso.

Deceduto p. Corrado Mosna. Come ho informato in due precedenti comunicazioni, p. Corrado Mosna SCJ, in pensione da parecchi anni ma sempre attivo alla Missione di Darmstadt, lunedì 7 marzo 2022 all’età di 87 anni ci ha lasciati. È deceduto improvvisamente in casa e, in assenza di autopsia, pensiamo per un ictus o un infarto. In Germania dal 1974, è stato missionario nelle Comunità di Gross Gerau, Rüsselsheim, Darmstadt e Giessen, sempre nella diocesi di Mainz. Per 13 anni è stato anche direttore del Corriere d’Italia, dal 1975 al 1988, quando la testata era ancora un settimanale, investendovi quella competenza giornalistica acquisita in Italia nelle redazioni di alcune riviste Dehoniane. Il congedo dalla Germania e dalla sua Comunità ha avuto luogo sabato 2 aprile con messa di suffragio ed esequie nella chiesa St. Fidelis di Darmstadt. Il funerale avrà luogo in Italia al suo paese di residenza, a Baselga del Bondone (TN), dove verrà sepolto nella tomba di famiglia, in data che stiamo attendendo dai familiari, a cui rinnoviamo le più vive condoglianze. Ricordiamo p. Corrado nella preghiera, perché, dopo tante battaglie nella vigna del Signore, riposi ora in pace nella casa del Padre. Un articolo su p. Corrado lo potete leggere anche sul Corriere d’Italia di aprile, in distribuzione.

In breve

Mci Giessen. Pfr. Wehner, come comunica Giuseppe Marcario, volontario del segretariato della Missione di Giessen, è stato nominato amministratore della Comunità italiana locale. Il pensionato Pfr. Müller si è dichiarato disponibile ad aiutare per la celebrazione dei sacramenti, anche se già impegnato con la Comunità spagnola.

Mci Solingen-Remscheid. Con decreto del 4 marzo 2022 dell’arcivescovo di Colonia card. Woelki, retroattivo al primo di marzo, don Cyprien Dukuzumuremyi è stato nominato nuovo missionario nella Comunità di Solingen-Remscheid. Si affianca come collaboratore a don Aphrodis e succede a don Patrizio, rientrato a fine anno nella sua diocesi di San Miniato. Proviene dal Ruanda e tra le sue esperienze pastorali ha operato 5 anni a Mirabella Eclano (2009-2014) nella diocesi di Avellino. Benvenuto tra noi e auguri di buon lavoro.

Mci Karlsruhe: sabato 19 marzo 2022 è stata intitolata a San Giuseppe, nell’ambito dei festeggiamenti per il 60° della Comunità. Per la cronaca e il programma dell’anno giubilare, che si chiuderà a luglio, vedere sul sito della Missione http://www.italienische-katholische-mission-karlsruhe.de o sul sito https://www.televideoitalia.net/.

Solidarietà con l’Ucraina. Nelle nostre Comunità si sono attivate tante iniziative di solidarietà con l’Ucraina, in proprio o con altri Enti, oltre alle numerose preghiere pace la pace: collette di fondi, raccolta di oggetti, accoglienza dei profughi. La Delegazione ed i nostri mezzi di informazione (dai siti online al Corriere d’Italia) sono interessati a ricevere informazioni su queste iniziative, per la dovuta segnalazione.

Canto, disponibili gli spartiti. Come richiesto da diverse Missioni, ora tutti gli spartiti del libro dei canti „Laudate Dominum“ sono completi e pronti, a disposizione degli organisti. Si possono scaricare dal sito di Tonino Caponegro tonino.de o dal sito della Delegazione (su cui verranno messi prossimamente). Ricordo che sono solo ad uso interno delle nostre Comunità.

Pellegrinaggio a Lourdes. Il santuario Mariano di Lourdes ha riaperto i battenti e le Mci in Europa riprendono il loro annuale pellegrinaggio, che avrà luogo il 25-29 maggio. Allego il programma dei momenti comuni che il Santuario ha mandato al nostro incaricato don Alessio Secci (Belgio), invitando le Comunità che partecipano ad iscriversi ed a passarli ai responsabili dell’organizzazione.

Il corso per le coppie, iniziato il 17 febbraio 2022, si conclude con il quinto e ultimo incontro martedì prossimo 12 aprile. Questo incontro è centrato sull’etica delle relazioni affettive, a cura dei teologi Antonio Autiero e Lucia Vantini. L’ottima partecipazione (tra le 30-50 coppie dal vivo a incontro) documenta la validità dell’iniziativa, i cui contenti sono sempre accessibili e riascoltabili sul canale youtube UDEPDELEGAZIONE. Sul sito della Delegazione oltre ai links di accesso e il programma si trova anche una breve presentazione di tutti i/le relatori/trici.

Scheda dati Missioni. Con la comunicazione di metà marzo è stata mandata la scheda per raccogliere alcuni dati importanti sulla vita delle nostre Comunità nel 2021. Grato a chi ha già risposto prontamente, ricordo che la restituzione della scheda, debitamente compitata, scade a fine mese. La rimando per comodità.

Fondo di Solidarietà. Quale periodo liturgico più stimolante per le opere buone della Quaresima? Per questo il 14 marzo ho mandato per e-mail il bollettino per il pagamento sul conto „Fondo Solidarietà“ del contributo del 2% a sostegno di nostre situazioni di bisogno. Lo allego nuovamente se fosse sfuggito.

Il nuovo Eheprotokoll è stato aggiornato e appena possibile verrà messo sul sito della Delegazione, per l’utilizzo online o per stamparlo e compilarlo a mano.

La Interkulturelle Woche a livello federale si tiene dal 24 settembre al primo ottobre 2022. In febbraio ha avuto luogo online l’incontro di preparazione, con grande partecipazione. A questo sito trovate materiale e spunti per organizzarla, in proprio o con altri enti: https://www.interkulturellewoche.de/

Incontro dei Delegati/Sprecher: convocato dal Nationaldiretor dr. Lukas Schreiber, avrà luogo mercoledì 4 maggio a Francoforte, presso Haus am Dom. Tra i numerosi temi la situazione delle Comunità d’altra madre lingua dopo due anni di pandemia e come sviluppare ulteriormente il Bundespastoralrat.

„Studi emigrazione“ di gennaio-marzo 2022, trimestrale di ricerca sul fenomeno migratorio dello Cser, è dedicato ai minori stranieri non accompagnati e relative nuove sfide, a cura di Mattia Vitiello. Partendo dagli sviluppi recenti e dalle politiche sociali, la parte in italiano analizza le professionalità coinvolte nell’accoglienza, „un terreno da esplorare e coltivare“.

„Migranti press“ di marzo, in distribuzione in questi giorni nelle Comunità, apre con l’editoriale del presidente Cemi/Migrantes mons. Perego su „La Chiesa in Sinodo e i migranti“, di grande attualità. Nel settore „italiani nel mondo“ troviamo un articolo di don Pierluigi Vignola sui „70 anni della Mci di Amburgo“ e quello di Nicoletta Di Benedetto sulla grande diffusione della „santa dei casi impossibili“ Santa Rita tra gli emigrati italiani.

Ormai alla vigilia della Settimana Santa, non posso che augurarvi una bella liturgia delle Palme, che la apre, e partecipate funzioni del Giovedì e del Venerdì Santo, anche se la pandemia ha cancellato anche quest’anno le tradizionali Via Crucis nelle strade di tante città. Auguro che questa Pasqua ci coinvolga ulteriormente nella Risurrezione di Gesù, nostro modello di vita, nostra via al Padre, di cui ci rivela il vero volto, di amore e di pace. A voi e alle vostre Comunità tanti cari auguri.

p. Tobia Bassanelli, Delegato