Circolare 03/2022

620

Carissimi, oggi, Mercoledì delle Ceneri, inizia la Quaresima, che auguro subito a tutti ricca di spiritualità, per sé e per la propria Comunità, in comunione con tutte le Comunità della nostra Chiesa in Germania e la Chiesa Universale, segnate dal cammino sinodale ed oggi 2 marzo impegnate, su proposta di Papa Francesco, in una giornata di preghiera e di digiuno per la pace.

Jahreskonferenz dei Delegati e dei Referenti diocesani. L’annuale appuntamento tra i Delegati/Sprecher con i Referenti diocesani per le Comunità d’altra madre lingua ha avuto luogo in videoconferenza nei giorni 8 e 9 febbraio, introdotto e guidato dal Nationaldirektor dr. Schreiber. Le rispettive relazioni erano state mandate precedentemente, per agevolare le presentazioni e potersi concentrare sui punti all’ordine del giorno. Tra i più significativi la partecipazione delle Comunità d’altra madre lingua al Sinodo universale. È stato notato che in molte diocesi queste Comunità non sono state coinvolte. Nella diocesi di Rottenburg/Stuttgar la risposta è stata scarsa. È stato costituito un gruppo di lavoro per preparare un testo in più lingue sulla Kirchensteuer. La presentazione di una bozza per progettare un corso di base per missionari e collaboratori/trici pastorali giunti da poco in Germania si è concluso con la costituzione di un gruppo di lavoro per la sua realizzazione, di cui fa parte anche Paola Colombo. Noi abbiamo sottolineato l’esigenza e l’importanza di una formazione interculturale nei seminari tedeschi e nei corsi per i collaboratori/trici pastorali. In allegato il resoconto di Paola sull’incontro.

Il 22-24 marzo Assemblea delle Comunità. Il cambio del Delegato e del Consiglio di Delegazione, previsto per il primo di aprile, aveva suggerito all’attuale Consiglio di programmare un incontro tra tutte le nostre Comunità per sostenere e accompagnare questo momento di passaggio. Esso cade oltre tutto in un periodo particolare della nostra vita ecclesiale: a pochi mesi dal Convegno Europeo che in novembre ha riunito a Roma le Missioni Italiane in Europa, e all’indomani della Conferenza della XIV Commissione tedesca sul nuovo assetto delle Comunità d’altra madre lingua. Si tratta di tirare le conclusioni pratiche per le nostre Comunità, cercando di definirne meglio la futura identità, all’interno di un miglior inserimento e di una maggiore “communio” dentro la Chiesa in Germania. Allego il programma. Le tre giornate prevedono l’apertura con le lodi e una meditazione, le relazioni di p. Antonio Grasso (martedì) e del Referente della diocesi di Fulda Pfr. Dehm (mercoledì), i gruppi di studio nei due pomeriggi, il saluto del Direttore della Migrantes don Gianni De Robertis (giovedì) e gli orientamenti pastorali conclusivi.

In corso le elezioni per i Coordinatori di Zona. Nelle Zone Pastorali Nord e Centro sono in corso le votazioni per l’elezione dei rispettivi Coordinatori e vicecoordinatori. Le schede, mandate a tutti gli Hauptamtlichen (operatori assunti) nella pastorale (sacerdoti, diaconi, suore, laici) per posta normale con data del 16 febbraio, devono rientrare in Delegazione entro il 15 marzo (fa testo il timbro postale). Si vota, come è spiegato nella lettera di accompagnamento, mettendo una crocetta nella casella accanto al nome scelto (una croce per il coordinatore e una per il vice). La scheda con più di una preferenza per carica è nulla; senza preferenza è considerata come astensione. È in corso anche il voto per il rappresentante nel Consiglio di Delegazione dei collaboratori laici assunti. Lo scrutinio verrà fatto in Delegazione venerdì 18 marzo, alle ore 10.00 ed è pubblico. La Baviera ha già votato nel convegno di presenza del 10 febbraio, confermando come coordinatore don Mietek (Norimberga) e sostituto p. Bruno (Augsburg-Kempten). Come pure la Zona Sud aveva già eletto il Coordinatore don Désiré e il vice don Denis nel Convegno di Esslingen il 5 ottobre 2021.

Zona Sud verso il Katholikentag di Stoccarda. Coordinate dalla Referentin diocesana Theresa Kucher, anche le Comunità d’altra madre lingua della diocesi di Rottenburg-Stuttgart sono coinvolte in modo molto attivo nella preparazione e nella partecipazione al Katholikentag, giunto alla 102.ma edizione e che quest’anno si terrà a Stoccarda il 25-29 maggio, all’insegna del motto “leben teilen”. Nell’incontro di Zona del 7 febbraio sono state presentate alcune delle iniziative previste: una mostra, con materiale audio, video, foto, che doveva essere mandato dalle Comunità entro il 28 febbraio; una serata dell’incontro; uno Stand delle Comunità d’altra madre lingua, che venerdì 28 maggio sarà curato dagli italiani; il punto di ritrovo e la processione verso il luogo della messa; la serata internazionale di preghiera, per la quale si è alla ricerca di un adeguato complesso. Come pure si cercano artisti con doppia nazionalità. È chiaro che anche la Delegazione può mettere a disposizione per lo Stand le proprie pubblicazioni (il Corriere d’Italia, il libro del 70° del CdI, il primo volume della storia delle Missioni italiane in Germania, e altro materiale). Per l’iscrizione e ulteriori informazioni si vada al sito https://www.katholikentag.de. Il 7 marzo viene pubblicato il programma completo.

 

Tenuti i convegni di zona. Come da programma, si sono svolti da lunedì 7 febbraio a giovedì 10 i quattro Convegni di Zona. La Zona Sud ha dedicato gran parte del tempo ad informare sulla partecipazione delle Comunità d’altra madre lingua al Katholikentag di Stoccarda (25-29 maggio, vedi sopra). Nella Zona Nord don Leon (Mci Moers) ha informato sui risultati del concorso per i giovani; la nuova sede della Mci di Colonia è finalmente diventata operativa; a Berlino c’è un nuovo incaricato diocesano per la pastorale e pare che le Comunità entreranno dal prossimo anno nelle locali parrocchie. La Zona Centro ha dedicato grande spazio alla riflessione sul domani delle nostre Comunità, partendo dagli impulsi usciti al Convegno Europeo, con riferimento in particolare alla relazione di p. Antonio Grasso, che era stata allegata all’invito. La Baviera, l’unica ad incontrarsi dal vivo, ha tra l’altro realizzato tutte le votazioni previste per il rinnovo del Consiglio di Delegazione (vedi più avanti).

Avviato il corso per le coppie. Come da programma, giovedí sera 17 febbraio è iniziato il corso per le coppie promosso dalla Delegazione, valido anche come corso di preparazione al matrimonio per le Missioni che per pandemia o altro non lo possono organizzare dal vivo. In ogni caso questi 5 incontri per le coppie restano sempre una offerta che integra e arricchisce le iniziative locali di formazione alla vita di coppia. Per chi non ha potuto seguirlo, lo può riascoltare andando sul sito Youtube della Delegazione, cliccando qui  Coppie si diventa comunicando. Aperto e chiuso da Paola Colombo (Udep/Delegazione), il tema sul dialogo nella coppia è stato presentato dai coniugi di Colonia Fulvia e Claudio, che nella loro missione già curano questo settore pastorale. Ci sono state 51 connessioni sulla piattaforma Zoom, altre coppie hanno seguito su Youtube. Il prossimo incontro è domani sera giovedì 3 marzo, dalle 20.00 alle 21.30, con la psicologa Gabriele e il filosofo Illiceto, su Relazione come connotazione dell’umano.

Le suore in videoconferenza. Martedì pomeriggio 22 febbraio le suore impegnate nelle nostre Comunità si sono riunite in videoconferenza, anche per votare la propria rappresentante nel Consiglio di Delegazione. Presenti le sorelle di Aschaffenburg e suor Giuliana, delle Scalabriniane di Ludwigsburg. La consorella sr. Armanda aveva un altro impegno, mentre sr. Marta è rientrata in Italia. Suor Sandra delle Sorelle della Misericordia di Reutlingen è rientrata in Italia e chi la deve sostituire non è ancora arrivata. Le Missionarie secolari scalabriniane di Stoccarda non hanno avuto tempo per partecipare all’incontro, come le suore del Bell’Amore di Monaco di Baviera. L’incontro, promosso da sr. Nancy e durato un’ora, è stato segnato da un momento di preghiera e dalle reciproche testimonianze, di carattere personale (come la testimonianza di sr. Giuliana sul periodo di malattia per covid e la guarigione) e relative all’attività pastorale nelle rispettive Comunità. Non ha avuto luogo la votazione per la rappresentante nel CdD: suor Nancy era l’unica disponibile a questo incarico.

Quaresima senza Esercizi Spirituali? Evidentemente no. Se quest’anno la Delegazione non li offre, è semplicemente perché sono stati sostituiti dalla Assemblea delle Comunità (vedi sopra), che in parte li vive con le lodi e la meditazione di apertura dei lavori. Del resto, a essere onesti, era solo una piccola minoranza di noi che partecipava. Quest’anno la Delegazione rimanda tutti agli Esercizi Spirituali offerti dalle Diocesi, dagli Istituti religiosi, dalle case di spiritualità, sia in Germania che in Italia. Segnala in particolare il ritiro della Missione di Mainz di sabato 5 marzo, dalle 9.30 alle 17.00, predicato dal salesiano don Bruno Ferrero su “Il cuore della famiglia” e accessibile, oltre che dal vivo, online su YouTube Missione Cattolica Italiana Mainz (programma e link di accesso sul sito della Delegazione www.delegazione-mci.de).

Il Papa: pensare ad una seria politica migratoria. Una ampia conversazione su varie tematiche è stata quella di lunedì sera 6 febbraio nella trasmissione “Che tempo che fa” tra il conduttore Fabio Fazio e papa Francesco su Rai 3. Le domande sui migranti e le risposte del Papa sono state riassunte da “Migrantes online” il giorno dopo. “Ci sono lager nella Libia”, “dobbiamo pensare alla politica migratoria” e l’Europa deve farlo insieme, “l’Unione europea deve mettersi d’accordo” evitando che l’onere ricada solo su alcuni Paesi come “l’Italia e la Spagna”, ha detto il Papa ricordando le sofferenze dei migranti che attraversano il Mediterraneo, “ormai diventato un cimitero”, per sfuggire alle guerre e alla fame. E allora non bisogna girarsi dall’altra parte. Per Papa Francesco occorre “toccare le miserie e il toccarle ci porta all’eroicità, penso a medici e infermieri che hanno toccato il male durante la pandemia e hanno scelto di stare lì. Il tatto è il senso più pieno”. “Toccare – ha spiegato – è farsi carico dell’altro”.

Ucraini in Germania: dove sono le loro Comunità e dove si incontrano? Al sito http://www.ukrainische-kirche.de/wp/?page_id=63 è possibile trovare tutti i recapiti delle comunità cattoliche ucraine in Germania, per entrare in contatto, portare solidarietà e aiuto concreto. Sono in corso molte collette per aiutare la popolazione dell’Ucraina, dalla Caritas https://www.caritas-international.de/ a tante altre istituzioni civili e religiose, come i SCJ in Germania (vedi allegato). I contributi si possono mandare anche sul conto del Fondo di Solidarietà della Delegazione (vedi indirizzario), indicando come motivo del versamento “aiuto all’Ucraina”. Come Delegazione abbiamo mandato un breve messaggio al loro Sprecher in Germania Pfr. Andriy Dmytryk, esprimendo la nostra solidarietà, la vicinanza nella preghiera e l’auspicio che l’aggressione armata all’Ucraina termini subito e il conflitto si risolva al più presto possibile.

La Giornata del Migrante 2022. Domenica 25 settembre 2022 si celebrerà la 108° Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato. Papa Francesco ha scelto come titolo per il suo tradizionale Messaggio “Costruire il futuro con i migranti e i rifugiati”per evidenziare l’impegno che tutti siamo chiamati a mettere in atto per costruire un futuro che risponda al progetto di Dio senza escludere nessuno. Lo fa sapere in un comunicato il Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale di martedì 22 febbraio. Il messaggiosuddiviso in sei sottotemiapprofondirà alcune componenti essenziali del contributo dei migranti e dei rifugiati alla crescita sociale, economica, culturale e spirituale delle società e delle comunità ecclesiali.

In breve

L’edizione di febbraio di “Donne Chiesa Mondo” dell’Osservatore Romano ospita un articolo di Paola Colombo sul lavoro pastorale di Maria Angela Mariano, la collaboratrice pastorale di Rottweil, dal titolo “La laica che celebra le esequie”. Per leggerlo, andare alle pagine 34-35 dopo aver aperto questo link https://www.osservatoreromano.va/it/pdfreader.html/dcm/2022/02/DCM_2022_002_0102.pdf.html.

Baviera: riconfermato don Mietek. Nel Convegno di giovedì 10 febbraio, la Zona Baviera ha confermato come Coordinatore per la nuova legislatura il missionario di Norimberga don Mietek, e come suo sostituto p. Bruno (Augsburg e Kempten). Come rappresentanti dei volontari: Rosanna Barbuscia (Norimberga), Gianna Di Marco (Neu-Ulm) e Niels Materne (Neu-Ulm).

La III Assemblea del Synodaler Weg (3-5 febbraio 2022), che trovate al link 

https://www.synodalerweg.de/struktur-und-organisation/synodalversammlung, ha tra l’altro votato una AG Verantwortungsgemeinschaft di 8 membri di cui fa parte anche la rappresentante delle Comunità d’altra madre lingua Isabella Vergata Petrelli. Auguri e buon lavoro in questo nuovo gruppo di lavoro.

Bistum Limburg. Previsto per un pubblico più ampio, anche extradiocesano, la pandemia ha costretto a ridurre le presenze dal vivo all’Hearing di sabato 5 marzo 2022 sulle “Comunità d’altra madre lingua”, per la presentazione dei risultati del gruppo di lavoro sul Transformationsprozess della diocesi, che ha concluso la prima fase e si avvia a entrare nella fase successiva. Per la Delegazione parteciperà Paola Colombo. Documenteremo successivamente che tipo di presenza è prevista in futuro per le nostre 5 Comunità.

Il Corriere d’Italia amplia la sua presenza nel mondo dell’informazione. Oltre all’edizione tradizionale cartacea (una volta al mese), al sito su Internet (aggiornamenti settimanali) e su Facebook, si estende ora anche a Instagram, Twitter e YouTube, grazie alla collaborazione da Monaco di Baviera di Salvatore Bufiano, nominato nostro Social Media Manager, raggiungibile, per segnalare eventi, invio di testi, foto, ecc. alla e-mail social@corritalia.de.

“Diamoci la mano”: è il nome del Giornalino della missione di Solingen-Remscheid (diocesi di Colonia), giunto alla 28.ma edizione (2021-2022), pubblicato prima di Natale e dedicato al Sinodo (in Germania e nella Chiesa Universale), per stimolare il coinvolgimento della Comunità. Pubblica le attività pastorali del 2021 e il calendario liturgico per l’anno in corso. Ed anche il saluto di p. Patrizio Zimulinda, rientrato in Italia nella sua diocesi di San Miniato. Il suo posto dal primo di febbraio è stato assunto don Cipryen.

RIM 2021. Il Rapporto Italiani nel Mondo 2021 (RIM) verrà presentato in Germania, su iniziativa delle Acli e della Delegazione, sabato 12 marzo 2022, alle ore 14.30 in videoconferenza, sulla piattaforma Zoom e al sito https://bit.ly/3s37qXo, con la partecipazione di p. Tobia, Giuseppe Tabbì, Delfina Licata, Luciana Mella e Daniela Di Benedetto. Per la connessione: https://us02web.zoom.us/j/83789447335?pwd=eHdNU0NVejc1cXF1MWVTdFY1RVltUT09. Meeting-ID: 837 8944 7335. Kenncode: 637077. In allegato il Flyer.

Formazione adulti. Sabato 26 febbraio si è tenuta la seconda lezione del Corso di Teologia, a cura del prof. Renato Roux, sulla Chiesa del Concilio Vaticano II (riascoltabile su YouTube). Domani sera giovedì 3 marzo, alle ore ore 20.00-21.30, ha luogo il 2° incontro per le coppie, con la psicologa Sabrina Gabriele e il filosofo Michele Illiceto, su Relazione come connotazione dell’umano.

Mci Karlsruhe. È in corso nella Comunità di Karlsruhe l’anno giubilare, per ricordare il 60° di fondazione. Uno dei momenti più significativi è previsto sabato 19 marzo 2022, con la messa delle 18.00, durante la quale la Missione verrà intitolata a San Giuseppe (come recentemente ha fatto la Mci di Wiesbaden). Dopo la funzione avrà luogo un rinfresco. Auguri e buona festa.

La Mci di Pforzheim segnala il Cammino di Santiago che i Padri e le Suore Guanelliane organizzano dal 23 al 31 luglio 2022 per i giovani dai 18 ai 35 anni. In allegato il regolamento e la scheda di iscrizione.

 “Servizio migranti”. L’ultimo numero del 2021 del trimestrale della Fondazione Migrantes, giunto recentemente nelle nostre Comunità, è dedicato a tre “speciali”: il “Rapporto Immigrazione”, il “Rapporto Italiani nel Mondo”, il “Report Diritto di Asilo”. Questi tre Rapporti, come scrive il presidente della Cemi e arcivescovo di Ferrara-Comacchio mons. Gian Carlo Perego nell’editoriale di apertura, “costituiscono l’ossatura del lavoro di ricerca della Migrantes”.

Termino anticipando in allegato parte di due interviste che ci aiuteranno molto per l’Assemblea delle Comunità e sperando in una ottima partecipazione a tutte le iniziative quaresimali locali e nazionali. Auguro a tutti una buona Quaresima, con tanta salute fisica e spirituale. Preghiamo e operiamo sempre per la pace. Buon Mercoledì delle Ceneri. Cari saluti.

p. Tobia Bassanelli, Delegato

ps: passare la circolare (per e-mail o stampata) a tutti i collaboratori pastorali assunti della Comunità

Allegati: circolare 3/2022; programma Assemblea Comunità; Flyer RIM 21; Jahrestagung Delegati/Referenti; Cammino Santiago; aiuto Ucraina: anticipazione interviste