Circolare 06/22

400

Carissimi,

come sapete, a fine mese termina il prolungamento di tre mesi del mio secondo quinquennio di Delegato, già scaduto a fine marzo. È questa la mia ultima Circolare, con cui intendo congedarmi da tutti voi, dalle Comunità, da tutti i cattolici italiani in Germania e Scandinavia, grato del sostegno e della collaborazione avuti in questi dieci anni di servizio.

Il ringraziamento di Bätzing. “Dopo 10 anni di lavoro come Delegato per i cattolici di lingua italiana in Germania, le esprimo il mio sincero e cordiale grazie per il suo generoso impegno. La ringrazio per la sua testimonianza di sacerdote a pieno servizio nella pastorale migratoria”. Così inizia la lettera dell’11 maggio 2022 che il presidente della Conferenza Episcopale Tedesca dr. Georg Bätzing mi ha inviato a conclusione del mio mandato. “Una sua preoccupazione centrale – continua più avanti – è stata sempre di render chiaro che le Comunità di lingua italiana sono una parte integrale delle varie diocesi. Nell’ambito delle sue possibilità ha sempre cercato di affrontare i temi ed i progetti della Conferenza Episcopale Tedesca e di coinvolgere i cattolici italiani in una costruttiva partecipazione”.

Don Gregorio Milone nominato ufficialmente Delegato. Con lettera del 5 maggio 2022 il Nationaldirektor Dr. Lukas Schreiber comunica al Direttore Generale della Migrantes don Gianni De Robertis che la Presidenza della DBK nella seduta del 25 aprile ha accolto la proposta della Migrantes di nominare don Gregorio Milone a Delegato per gli italiani in Germania, con inizio dal primo luglio 2022 fino al 30 giugno 2027, prolungando per altri 3 mesi a P. Tobia Bassanelli l’incarico, che scadeva a fine marzo. Non è stato nominato nessun nuovo vice delegato, dal momento che dal 2023 con probabilità la carica di Delegato tornerà ad essere a tempo pieno. Io, il personale della Delegazione e l’attuale Consiglio di Delegazione, lieti per la nomina, porgono a don Gregorio le più vive felicitazioni ed i più cordiali auguri. Cui aggiungo quelli per il suo 25° di sacerdozio, che festeggerà nel duomo di Limburg domenica 26 giugno.

Il 14 giugno incontro del Consiglio di Delegazione. La prossima riunione del Consiglio di Delegazione, l’ultima di questa legislatura, avrà luogo martedì 14 giugno, con inizio alle ore 10.00, a Francoforte, nella nuova sede della Delegazione, che verrà inaugurata ufficialmente. L’incontro si aprirà con la benedizione della sede. Parteciperanno all’incontro anche il nuovo delegato don Gregorio Milone e i nuovi Coordinatori della Zona Centro, don Giuseppe Cagnazzo e don Matteo Laslau. Tra le altre cose, bisognerà decidere se mantenere la data del Convegno Nazionale (il 19-22 settembre 2022, alla Christkönigshaus di Stoccarda, con presenza dal vivo), o farlo slittare, visto i tempi ristretti per la preparazione, o in ogni caso come aprire il nuovo anno pastorale 2022-2023. Il pranzo si terrà alle ore 13.00 in Missione, con la partecipazione del Nationaldirektor dr. Lukas Schreiber, che si vuol incontrare con il Consiglio, anche per informare su possibili nuovi progetti della DBK.

Concluso il concorso per giovani. Con la videoconferenza di giovedì sera 18 maggio si è conclusa la prima edizione del concorso per giovani “Canzone e video 2021” promosso dalla Missione di Moers (diocesi di Münster) in collaborazione con l’Ufficio Udep della Delegazione. Al centro della serata è stata la presentazione e l’ascolto delle tre composizioni canore e video dei vincitori: Asssunta Garofalo (Colonia), con la canzone “Senza se”, il gruppo della Mci di Monaco di Baviera Xroads con la canzone “Prendici per mano” e Lina D’Adamo con la canzone “Perché soli non si è mai”. Assunta si era iscritta all’ultimo momento, Lina ci lavorava già da qualche anno, gli adolescenti del Xroads si sono divertiti un mondo, perchè nonostante il covid hanno avuto la possibilità di incontrarsi e stare assieme. Le canzoni, belle testimonianze di fede, sono riascoltabili sul canale youtube UDEPDELEGAZIONE e utilizzabili per i propri cammini religiosi, come nei momenti formativi e liturgici comunitari.

Il Convegno Laici 2022. È iniziato venerdì sera 20 maggio in modo piuttosto deludente, per la scarsa partecipazione. Ma i presenti non si sono lasciati scoraggiare: ne hanno approfittato per avviare anche una riflessione su questi incontri da “remoto”, tutti in fase calante, per trovare forme nuove di incontro per il dopo pandemia. Nella mattinata di sabato 21 la partecipazione è aumentata, ma di poco. Peccato, perché la relazione della teologa Donata Horak, di Piacenza, la città che ospita la Casa Madre dei Missionari di San Carlo (Scalabriniani), che ha presentato la tematica del Convegno “Per una Chiesa sinodale: comunione, partecipazione e missione”, è stata molto interessante, come le domande ed il dibattito che ne è seguito. Il vice delegato mons. Luciano Donatelli ha introdotto e concluso i lavori, guidati dalla consigliera e volontaria di Mainz Teresa Sepe. La relazione è riascoltabile dal canale youtube UDEPDELEGAZIONE della Delegazione.

La presenza italiana al Katholikentag. È stata documentata dall’ampio reportage di Paola sul sito della Delegazione fin dai primissimi giorni di apertura, con molteplici testimonianze di partecipanti e foto, tra cui quelle della valigia del primo missionario e la macchina da scrivere di suor Brigitte Schneider con cui aiutava i primi italiani arrivati a Stoccarda, esposte nello stand delle Comunità d’altra madre lingua alla Karlsplatz. Il servizio sul Katholikentag, che aveva come slogan “Leben teilen” (“Condividere la vita”), lo si trova anche sul Corriere d’Italia di giugno. Il lavoro di preparazione di tanti mesi è stato premiato da un buon risultato, almeno per quanto riguarda la partecipazione delle Comunità d’altra madre lingua. Il prossimo Katholikentag sarà fra due anni ad Erfurt, dal 29 maggio al 2 giugno del 2024. A questo indirizzo virtuale https://vimeo.com/showcase/kt22 si possono rivivere e ascoltare molti momenti delle giornate di Stoccarda.

Condividere la vita – Leben teilen – Katholikentag, Stoccarda, 25-29 maggio | Delegazione-mci

La Fraternità Francescana di Aschaffenburg in festa. Ricorre quest’anno il 400° anno di fondazione del Kapuzinerkloster di Aschaffenburg, affidato dal 2013 alla Fraternità Francescana di Betania. L’anno giubilare dei festeggiamenti per la duplice ricorrenza inizia nella imminente solennità della Pentecoste, domenica 5 giugno, con la s. messa delle 10.30 ed il momento musicale nell’ambito dei vespri delle 17.30. L’appuntamento centrale sarà domenica 17 luglio 2022, con la solenne celebrazione eucaristica presieduta dal vicario generale della diocesi di Würzburg dr. Jürgen Vorndran, che sarà seguita da una grande festa nel giardino del convento. Tutti i successivi appuntamenti celebrativi dei 400 anni della fondazione del convento e dei 10 anni di presenza della Fraternità Francescana di Betania si possono vedere sul sito del giubileo, all’indirizzo www.klosterjubilaeum.de. Un’ampia intervista al superiore Fra Nicola si può leggere sul CdI di giugno e sul sito della Delegazione a partire dal 7 giugno.

Sintesi dei dati delle MCI nel 2021. Alla raccolta dati delle nostre Comunità relativi il 2021 hanno riposto 33 Missioni (una in meno rispetto al 2020, vedere l’allegata scheda di sintesi), che seguono poco più di 260 mila connazionali, con messe domenicali in 72 località ed una frequenza media di circa 2.860 persone (in forte calo, evidentemente anche per la paura del contagio). A parte il blocco quasi ovunque delle attività con le parrocchie tedesche (come le feste parrocchiali, le processioni del Corpus Domini, ecc.), con cui il rapporto è sempre buono, o con le note limitazioni per la pandemia, non si presentano differenze sostanziali rispetto all’anno precedente, pure in gran parte segnato dal coronavirus. I battesimi (536) continuano a superare i funerali (387), le cresime (285) sono più numerose delle prime comunioni (190), che lentamente tendono a scomparire, anche perché in tante comunità sono inserite nelle parrocchie tedesche o fatte con loro. Permane l’impennata delle uscite dalla chiesa (481, leggermente sotto il record di 500 del 2020). Solo in una Comunità manca il consiglio pastorale. I gruppi di preghiera sono i più diffusi, seguiti subito da quelli dei chierichetti e dei lettori.

Settimana Interculturale: il messaggio delle Chiese in Germania. È stato reso noto e presentato il 16 maggio il comune messaggio delle Chiese in Germania per la Settimana Interculturale, che quest’anno si terrà dal 25 settembre al 2 ottobre ed il cui avvio a livello nazionale avverrà ad Heidelberg, all’insegna del tema principale „#offengeht“. Invitano a una partecipazione attiva il presidente della Conferenza Episcopale Tedesca e vescovo di Limburg dr. Georg Bätzing, la presidente del Consiglio delle Chiese Evangeliche Präses Annette Kurschus, e il presidente della Conferenza dei vescovi ortodossi in Germania il metropolita Augoustinos. “Occorre porre un segno – scrivono in riferimento anche all’attuale aggressione della Russia all’Ucraina, a questi tempi duri di guerra – che l’ultima parola non sarà della violenza, dell’aggressività e della brutalità, ma che la libertà, l’umanità e l’amore sono più forti”. Al link https://www.ekd.de/interkulturelle-woche-2022-73321.htm e in allegato il documento delle chiese.

Messaggio del Papa per la giornata del Migrante 2022.  Giovedì 12 maggio ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione del messaggio del Papa per la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato, che sarà celebrata domenica 25 settembre 2022, sul tema: “Costruire il futuro con i migranti e i rifugiati”. Nel corso della conferenza stampa è stato presentato il primo video del Santo Padre per la campagna di preparazione alla Giornata. Vi hanno partecipato, ognuno con un proprio intervento: P. Fabio Baggio C.S. Sotto-Segretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale con la responsabilità della Sezione Migranti e Rifugiati; la dr.ssa Pascale Debbané, Officiale di origine libanese della medesima Sezione Migranti e Rifugiati ed il Card. Francesco Montenegro, Arcivescovo emerito di Agrigento e Membro del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale. “Il futuro va costruito con i migranti e i rifugiati – ha detto p. Baggio – così come con tutti gli abitanti delle periferie esistenziali, con gli scartati e gli emarginati, perché nessuno rimanga escluso. Questa inclusione è conditio sine qua non perché senza di loro non sarebbe il Regno che Dio vuole”. La Conferenza Stampa è stata trasmessa in diretta streaming sul canale Youtube di Vatican News. Rivedi la diretta qui.

Varie

Don Gianni De Robertis, che con la lettera di addio (in allegato) si era congedato dai Delegati d’Europa e dalle Comunità, entra nei “tempi supplementari”. Lo slittamento delle nomine dalla recente Assemblea della Cei a quella di settembre, prolunga fino all’autunno il suo incarico di Direttore Generale della Migrantes.

Ludwigsburg. La Comunità Cattolica Italiana Beato G.B. Scalabrini di Ludwigsburg domenica 26 giugno 2022 festeggia il 60° anniversario della Mci: solenne s. Messa alle ore 10:00 nella chiesa St. Johan, seguita dal rinfresco con brindisi e servizio cucina. Tanti auguri e buona festa.

Rosenheim. La segretaria della Comunità Cattolica Italiana di Rosenheim Claudia Behounek il primo luglio va in pensione. Non verrà sostituita. Questa la decisione della diocesi di Monaco di Baviera, che lascia la Missione senza una segretaria propria. A Claudia un vivo grazie per il suo lavoro, svolto sempre con vera passione, e tanti auguri per il periodo pensionistico.

„Sevizio Migranti”. È uscito il primo numero del 2022 del trimestrale della Migrantes „Servizio Migranti”, aperto dall’editoriale di Giovanni De Robertis „Custodire e costruire la casa comune”. La pubblicazione raccoglie gli Atti del Corso di alta formazione organizzato dalla Migrantes a Loreto nell’agosto del 2021 in collaborazione con i Padri Scalabriniani del SIMI.

Il corso per i nuovi missionari, organizzato dalla Migrantes a fine giugno o agli inizi di luglio, su desiderio di mons. Perego (presidente Cemi) slitta quest’anno in autunno, e sarà gestito dal nuovo Direttore della Migrantes, la cui nomina dovrebbe avvenire nell’Assemblea di settembre della Cei.

Sostituzione estiva. Il Coordinatore della Zona Nord don Pierluigi Vignola informa che un frate minore della Provincia di Puglia, professore a Roma, è disponibile per la sostituzione durante l’estate per chi avesse necessità. Se qualcuno fosse interessato, si rivolga a don Pierluigi (Amburgo).

Mci Francoforte. Perin Valentina, Pastoralereferentin della Missione di Francoforte, termina a metà mese il suo impegno in parrocchia. Rientra in Italia, dopo 20 anni di Germania e 13 di lavoro pastorale apprezzato e generoso nella Comunità. La festa del congedo è domenica 5 giugno, con la messa e successivo rinfresco. Sul sito della Delegazione e sul CdI di giugno l’intervista di Paola Colombo. Grazie Valentina, buon rientro e tanti auguri per la tua vita in Italia.

„Salvaguardare in noi l’animo viaggiante e di pellegrino“ | Delegazione-mci

Siamo alla vigilia della Pentecoste, la solennità che ci ricorda la venuta dello Spirito sugli apostoli e la nascita della Chiesa. Le nostre Comunità, la Chiesa in Germania, la Chiesa Universale, stiamo tutti lavorando e pregando per una nuova Pentecoste, che ci rinnovi tutti, ci liberi dalle troppe paure che pandemia, guerra, tanti problemi sociali ed ecclesiali, ci stanno ancora intasando e bloccando. Auguro a tutti una rinnovata liberante tonificazione interiore e una soddisfacente conclusione dell’anno pastorale.

Buona solennità della Pentecoste e cari saluti.

p. Tobia Bassanelli, Delegato

ps: passare la circolare (per e-mail o stampata) a tutti i collaboratori pastorali assunti della ComunitàA