RIM Junior 2020, la mobilità degli italiani raccontata ai ragazzi

137
©RIM Junior 2020
©RIM Junior 2020

Il 27 novembre, alle ore 10.30, sarà presentato il Rim (Rapporto italiani nel mondo) Junior 2020. Il racconto delle migrazioni italiane nel mondo della Fondazione Migrantes sarà in diretta streaming sul sito del Festival della Migrazione che si apre domani 26 novembre, fino al 28 novembre.

da ©Sir-Agenzia d’informazione

Il Rim Junior, spiega la Fondazione Migrantes, “nasce con l’obiettivo di raccontare ai ragazzi, con un linguaggio semplice e accattivante, la mobilità italiana nel mondo”. Il volume di quest’anno porterà il lettore a compiere “un giro intorno al mondo per sfatare gli stereotipi” con storie a volte allegre o romantiche, spesso decisamente tristi o persino drammatiche. La presentazione si inserisce nella sesta edizione del Festival, che si svolgerà dal 26 al 28 novembre, promosso da Fondazione Migrantes con le diocesi del territorio emiliano, il Terzo settore (con Porta Aperta come capofila di una cinquantina di organizzazioni), l’Università di Modena e Reggio Emilia e il Centro di ricerca interdipartimentale su discriminazioni e vulnerabilità, con il patrocinio e il sostegno di Regione Emilia-Romagna, Comune di Modena e altri enti locali. Sono previsti gli interventi di don Gianni De Robertis, direttore generale della Fondazione Migrantes; Vincenzo Amendola, ministro per gli Affari europei (in attesa di conferma); Elly Schlein, vicepresidente della Regione Emilia Romagna; Paolo Pagliaro, direttore di 9colonne; Amir Issaa, musicista; Daniela Maniscalco, autrice del Rim Junior; Mirko Notarangelo, direttore artistico del Rim, e Delfina Licata, coordinatrice scientifica del Rim Junior.