Rielaborazione del diritto del lavoro nella Chiesa

13
Manifesto della rete Out in Church. Per una Chiesa senza paura ©outinchurch.de

L’assemblea plenaria del Verband der Diözesen Deutschlands (VDD), l’unione delle diocesi della Germania. ha approvato a larga maggioranza la nuova versione della
della normativa sul lavoro nella Chiesa „Grundordnung des kirchlichen
Dienstes“ (Ordinamento del servizio nella Chiesa) che riguarda 800.000 dipendenti fra Chiesa cattolica e la sua Caritas. Il nuovo regolamento sostituisce quello del 2015.

Tra le novità più attese e importanti c’è quella sulla vita privata dei dipendenti: le relazioni di coppia e la sfera intima non sono soggette ad alcuna valutazione legale ed sono fuori dalla portata giudirica del datore di lavoro.

Questo obiettivo raggiunto era il motivo principale che rendeva impellente un rinnovo dell’ordinamento sul lavoro nella Chiesa tedesca in senso antidiscriminatorio, in armonia  con la legislazione federale vigente sul lavoro. Già il Synodaler Weg nel settembre scorso aveva approvato definitivamente in seconda lettura un testo di indirizzo pratico per la scrittura del nuovo ordinamento. L’urgenza di mettere mano al diritto del lavoro nella Chiesa era emersa con l’accorato documentario Out in Church (gennaio 2022, ARD), nel quale 125 dipendenti della Chiesa, fecero outing sul loro orientamento sessuale e sulla loro identità sessuale. Fu anche un outing del timore di subire conseguenze sul piano professionale con un licenziamento per mancanza di lealtà nei confronti della dottrina sulla morale sessuale della Chiesa.

Nel nuovo ordinamento diventa inoltre esplicito che la diversità viene riconosciuta nelle istituzioni ecclesiastiche come un arricchimento. Tutti i dipendenti, a prescindere dalla loro religione, la loro età, la loro disabilità, il loro genere, la loro identità sessuale e il loro stile di vita, sono espressione dell’amore incondizionato di Dio e quindi di una Chiesa che serve il popolo, purché mantengano un atteggiamento positivo e di apertura verso il messaggio del Vangelo, e il rispetto del carattere cristiano della comunità, e mettendolo in pratica nel proprio campo di attività.

L’ordinamento appena approvato consta di due testi, quello normativo e la delucidazione dei vescovi sul servizio nella Chiesa. Sono scaricabili qui:
Grundordnung des kirchlichen Dienstes
Bischöflichen Erläuterungen zum kirchlichen Dienst


Leggi anche:

Dopo la perizia di Monaco di Baviera – Contestualizzazione – Cammino sinodale | Delegazione-mci