Migrantes. Presentazione del Rapporto Italiani nel Mondo – giovedì 31 marzo ore 19:00 presso L’Istituto Italiano di Cultura Berlino

126
Rapporto italiani nel mondo
Copertina dell'attuale Rapporto italiani nel mondo ©Fondazione migrantes

Con Delfina Licata, Edith Pichler e Luciana Degano Kieser. Moderazione: Maria Carolina Foi – Dopo la presentazione del Rim, organizzata dalle Acli del Baden-Württemberg, che ha fatto il focus su Colonia e su Monaco di Baviera, la presentazione di giovedì 31 guarda non solo alla situazione di Berlino ma intende fare un quadro generale della mobilità degli italiani verso la Germania con la politologa Edith Pichler e delle sofferenze psichiche di chi è in mobilità e in regime di lockdown da pandemia con la psichiatra, psicoterapeuta, Luciana Degano Kieser.

(Fonte: IIC Berlino) Il Rapporto Italiani nel Mondo 2021 della Fondazione Migrantes si interroga e riflette su come l’epidemia di Covid-19 abbia influenzato la mobilità italiana. Cosa ne è stato dei progetti di chi aveva intenzione di partire? Come hanno vissuto coloro i quali, invece, all’estero già risiedevano? Chi è rientrato? Chi è rimasto all’estero? E cosa è successo ai flussi interni al Paese?

Sono questi i principali interrogativi ai quali la sedicesima edizione del RIM risponde e lo fa con diverse indagini specifiche, molte riflessioni tematiche e con un viaggio in 34 città del mondo, tra le quali Berlino, dove vivono comunità italiane vivaci e residenti da più o meno tempo. Di queste comunità italiane all’estero vengono raccontate storie, riportati numeri, descritte problematiche, esposti i punti di forza e quelli di debolezza in modo che il lettore possa, alla fine del viaggio, essere a conoscenza di come, in ciascuno dei luoghi considerati, le italiane e gli italiani in mobilità hanno vissuto e stanno vivendo la pandemia globale.

Delfina Licata cura da anni le edizioni del Rapporto Italiani nel Mondo della Fondazione Migrantes.
 
Edith Pichler insegna politologia presso l’Università di Potsdam ed è membro del Rat für Migration.

Luciana Degano-Kieser è medico psichiatra e psicoterapeuta, presiede la Associazione Salutare e.V
 
Evento in presenza, è richiesta l’iscrizione via Eventbrite:
https://migrantes.eventbrite.it
 
In lingua italiana
 
Livestream via Zoom e FB
 
In collaborazione con la Fondazione Migrantes


Il pubblico è invitato ad osservare le misure di prevenzione e contenimento della pandemia da Covid-19 attualmente in vigore.

Misure di prevenzione e di contenimento dell’infezione da Covid-19:
Per partecipare agli eventi o visitare la mostra si prega il gentile pubblico di presentare una certificazione che attesti la vaccinazione, la guarigione o un test negativo dello stesso giorno (3G Regel: geimpft, genesen oder tagesaktueller negativer Test).
Si consiglia di arrivare con un certo anticipo alla serata per evitare code all’ingresso.
Per permettere la tracciabilità dei contatti in caso di sospetto coronavirus l’Istituto redige al momento della registrazione una lista degli ospiti con i seguenti dati: nome, indirizzo, numero di telefono e indirizzo e-mail. Durante la visita, tutti i partecipanti sono tenuti a portare con sé un documento d’identità. Conserveremo le liste degli ospiti per 4 settimane secondo l’art. 5 DSGVO e nel rispetto dei principi della protezione dei dati.
Si prega il gentile pubblico di indossare una maschera FFP2 durante tutto l’evento o tutta la visita, mantenere una distanza interpersonale di almeno un metro e seguire le istruzioni del personale in servizio di guardiania.In conformità con l’ordinanza sulle misure di protezione contro le infezioni Covid 19 del Senato di Berlino, siamo obbligati a raccogliere i seguenti dati di contatto dei partecipanti all’evento: Nome e cognome, indirizzo completo, numero di telefono ed e-mail.

* L’evento sarà trasmesso in streaming sulla piattaforma di videoconferenza ZOOM. Le informazioni sul trattamento dei dati degli utenti trovate nella informativa sulla privacy di ZOOM al seguente link: https://explore.zoom.us/it/privacy/