Creati per qualcosa di più grande – 7 gennaio prossimo appuntamento Un tè per 2

242

„Un tè per 2“: Una sala da tè virtuale per condividere temi di coppia tra coppie. Si può ed è bello. Domenica 3 il prossimo appuntamento!  – Un tè per 2 è una delle proposte del progetto Creati per qualcosa di più grande. Alla sala da tè online partecipano ogni mese coppie italiane da diversi paesi europei oltre che dall’Italia. Ne parliamo con uno degli ideatori, Simone Mastroianni.

Domenica 7 gennaio il terzo incontro dalle ore 21:00 alle 22:45.
Per iscriversi andare qui al sito

  • di Paola Colombo

“A Un te per 2 partecipano coppie di italiani all’estero, dalla Germania e dall’Europa. L’idea è sostenere la coppia a vivere meglio. Ci siamo resi conto che c’è un buco per questo tipo di offerta tra gli italiani residenti all’estero che intendono seguire iniziative spirituali o di crescita per coppie. Per il nostro progetto siamo entrati in contatto con don Renzo Bonetti di “Mistero Grande” di Verona che si occupa di temi di coppie. Poi, tramite il sito della comunità cattolica italiana di Freiburg e Süd Baden, comunitafreiburg.de, un gruppo di Berlino è venuto a conoscere le nostre proposte. Sarebbe bello poter far conoscere questa proposta in Germania e in Europa e creare una rete fra coppie”, racconta Simone Mastroianni, da dieci anni a Friburgo in Bresgovia, dove vive con la moglie Terry e le tre figlie. Di professione fa il formatore esperienziale sistemico e il coach certificato, e sa come far interagire le persone in maniera accattivante, ma soprattutto, prosegue “usiamo un metodo orizzontale, non frontale. Io e mia moglie Terry (Maria Teresa Rinella) siamo stati per anni capi scout e quindi abbiamo dentro di noi questa ‘cosa’ di coinvolgere le persone senza fare da guida ma accompagnandole a vivere la propria esperienza.

Qual è lo scopo di Un tè per 2?

Aprire al dialogo nella coppia. Un dialogo che la coppia può certamente continuare ad approfondire per conto proprio. Una sera al mese ci si incontra online per un’ora e mezza. Abbiamo capito che è importante mettere al centro la condivisione con un metodo accattivante, leggero. E per questo è importante creare uno spazio dove le persone possano condividere ciò che dicono in un clima di fiducia, di tranquillità e di profondità. Si portano temi che fanno bene alla coppia, temi per la crescita di consapevolezza. L’incontro apre a nuove prospettive e sentire altre coppie dà degli impulsi e aiuta.

Ci fai esempi di temi?

Nella prima edizione abbiamo avuto come temi i progetti personali e i progetti di coppia e come trovare l’equilibrio fra queste progettualità; e poi vivere in coppia con leggerezza; oppure come affrontare la relazione con le famiglie di origine.

Il 5 novembre è iniziata la seconda edizione di Un tè per 2. Vi ritroverete ogni prima domenica del mese, fino a maggio. È possibile partecipare anche se si è perso un incontro o due?

Certamente, ogni serata è a sé. Si può partecipare anche una sola volta. Consiglio di andare sul nostro sito e prendere contatto con noi.

Come si svolge un incontro di Un tè per 2?

Immagina una sala da tè. Noi creiamo un ambiente accogliente con musica e una piccola introduzione della serata e del tema. A novembre è stato: le esperienze di coppia che ci hanno forgiato. Il tema viene introdotto con delle tecniche di coaching attraverso giochi, riflessioni e sfide, una modalità piacevole e divertente: nel nostro primo incontro ciascuna coppia ha disegnato su un foglio un albero con radici, lo abbiamo diviso a metà e ciascun partner aveva una metà delle radici sulle quali scrivere le esperienze che hanno forgiato la propria coppia. Abbiamo proposto di andare a vedere quali esperienze coincidevano e quali no. In questo caso ciascuna coppia lavorava per conto proprio, poi abbiamo chiesto loro di scegliere di condividere una delle esperienze che li ha forgiati. La condivisione che segue ha due regole fondamentali: si ascolta con il cuore e si parla con il cuore, ossia è fondamentale rendersi conto che ciò che una coppia racconta è un pezzo di vita. Tu mi stai dando una perla e questa perla la prendo per me. Parlare con il cuore significa andare fino in fondo a ciò che raccontiamo, non fare sconti, non avere paura, per questo pure spieghiamo quanto sia importante creare un ambiente sicuro dove incontrarsi e parlare. Segue poi la fase in gruppi di tre coppie che si raccontano vicendevolmente la loro esperienza, poi si ritorna in plenaria e, dopo una breve riflessione nella coppia, viene proposto un secondo turno di condivisione tra nuove coppie. È bello vedere che c’è gioia quando rientrano nella room principale, che sorridono. In tutto questo noi, Terry e io, siamo parte piena del processo perché anche noi abbiamo bisogno di crescere.

Qual è il target delle coppie? Un tè per 2 è aperto a tutti? Anche a coppie mature, di divorziati, coppie omosessuali? A coppie non credenti?

Siamo aperti a tutti. Tempo fa ci arrivò una mail di una coppia di gay. Era una provocazione. Ma quel caso è stato un interessante stimolo per valutare la nostra apertura. Sicuramente nelle coppie che hanno partecipato ci sono coppie di risposati. Inoltre a Un tè per 2 partecipano ragazzi ventenni e coppie sui sessanta. È anche importante sapere che il nostro progetto si rivolge a coppie credenti, semi credenti e non credenti. Lavoriamo un po’ alla periferia. Ci sono moltissime offerte per coppie credenti in Italia, ma non qui. Poi ci sono coppie che cercano un cammino di profondità, di consapevolezza e di spiritualità non nella Chiesa. A settembre per esempio, nel Cammino a Piedi (una delle proposte di Creati per qualcosa di più grande, vedi box sotto) una persona esterna che ci osservava ci ha detto: “Anche io voglio vivere la spiritualità come la fate vivere voi”. Eppure noi non è che la mettiamo così esplicita, non facciamo adorazione eucaristica, non facciamo vespri, né lodi, è più una cosa che si respira e per me questo è un grande successo.

 

Le proposte 2024 di Creati per qualcosa di più grande

Campo per famiglie a Ballabio (Lecco) presso Mondo di Comunità a Famiglia: da sabato 10 a martedì 13 febbraio 2024.

Un tè per 2. Ad ogni incontro un tema differente, ogni prima domenica del mese fino a maggio, dalle 21:00 alle 22:45.

Passi di tempo: 8 settimane, 8 mail, 3 incontri online per coppie.

– Cammino a piedi: 31 luglio – 6 agosto, Castellazzo Novarese.

www.creatiperqualcosadipiugrande.it/

 

Adesso accennavi al Cammino per coppie, quali sono le altre iniziative di Creati per qualcosa di più grande?

Il progetto Creati per qualcosa di più grande nasce nel 2016. Attualmente siamo tre coppie a gestirlo. Il nome del progetto deriva da una frase di madre Teresa di Calcutta, e questo qualcosa di più grande è amare ed essere amati. Puntiamo a far capire che noi coppie siamo create per qualcosa di più grande della routine quotidiana, dove si rischia di non aver mai tempo di condividere con l’altro, di fare belle esperienze. Non siamo nati solo per funzionare. Per questo Passi di tempo, un’altra nostra iniziativa, punta a far sognare le coppie, a far scorgere la stella che la coppia vuole seguire. Per otto settimane le coppie ricevono una mail per sognare e creare un progetto di coppia. Il percorso è accompagnato da tre incontri zoom con tutte le coppie partecipanti. A febbraio 2024, lanciamo la prima proposta per le famiglie: un Campo per famiglie di 4 giorni a Ballabio (Lecco). Tutte le informazioni sono sul sito: https://www.creatiperqualcosadipiugrande.it/