Come viene recepito il Synodaler Weg in altre chiese locali – Uno studio empirico

92
Logo ©IWM

Pubblichiamo la traduzione del comunicato stampa della DBK (07.12) sullo studio empirico Cammino sinodale – Prospettive della Chiesa mondiale dell’IWM (Institut für Weltkirche und Mission, Istituto per la chiesa e la missione nel mondo) in collaborazione con il KAAD (Katholische Akademische Ausländer-Sienst, Servizio accademico cattolico per stranieri) e cofinanziato dalla Confederazione episcopale tedesca (vai ai risultati dello studio qui). Il lavoro consta di una valutazione quantitativa, i cui risultati vengono qui riportati, e una valutazione qualitativa ancora in corso. I risultati di questo studio forniranno la base per la conferenza del prossimo marzo 2023 dell’IWM sulla sinodalità Doing Sinodality.


L’oggetto dello studio

Nell’ambito del progetto „Cammino sinodale – Prospettive della Chiesa mondiale“, l’IWM insieme con il DAAK ha condotto uno studio empirico, cofinanziato dalla Conferenza episcopale tedesca. Il sondaggio è stato rivolto a fedeli di diverse chiese locali in tutto il mondo e si è concentrato sui temi del dibattito sulle riforme nella Chiesa.

Paesi di origine dei partecipanti allo studio ©IWM

Visti dalla prospettiva di altri contesti della Chiesa mondiale, questi temi potrebbero essere analizzati nella loro rilevanza a vari livelli della vita ecclesiale e nel loro significato. Lo studio ha anche analizzato quali argomenti sono rilevanti per i credenti di altri contesti culturali, politici, economici e religiosi e quale peso attribuire loro.

Nello studio vengono discussi i quattro temi principali del Cammino Sinodale in Germania: potere e separazione dei poteri nella Chiesa, vita sacerdotale oggi, le donne nei ministeri e negli uffici della chiesa, vivere relazioni riuscite. In sintesi, si nota che i partecipanti vedono positivamente la richiesta di rafforzare il ruolo e l’influenza dei laici nella Chiesa per una migliore distribuzione del potere. La partecipazione comune alla missione e il conseguente influsso positivo sull’annuncio del Vangelo hanno ricevuto un netto consenso con il 62,9%, che è il valore più alto dell’intero sondaggio.

Rilevanza dei temi ©IWM

Per quanto riguarda il celibato e il modo in cui i sacerdoti vivono oggi, invece, ci sono opinioni ambivalenti. Che i sacerdoti diocesani in futuro possano decidere la propria forma di vita, celibarataria o meno, ha ottenuto un assenso del 43,6%.

Sei d’accordo che in futuro i preti diocesani possano decidere la loro forma di vita, vivere il celibato o sposarsi? ©IWM

Il ruolo delle donne nelle comunità viene palesemente valutato bene. Ciononostante, gli intervistati esprimono opinioni ambivalenti sull’autorità che le donne hanno effettivamente nelle loro comunità e parrocchie. L’idea di ammettere le donne ai ministeri ordinati sembra controversa: mentre il 41,7% degli intervistati è d’accordo, c’è una grande differenza tra le opinioni degli intervistati.

 

Da noi, nelle nostre comunità, le donne hanno un ruolo importante ©IWM

Infine, la maggior parte degli intervistati è d’accordo che la Chiesa si occupi in maniera approfondita della questione della sessualità. Tuttavia, le loro opinioni sul magistero della della Chiesa in materia di sessualità, matrimonio e omosessualità risultano piuttosto discordanti.

Sei d’accordo che l’omosessualità debba essere rivalutata nella Chiesa? ©IWM

 

L’analisi mostra anche che ci sono grandi differenze a seconda della regione di origine – per esempio, l’affermazione „Sarebbe importante che i laici avessero più influenza nella Chiesa e che il potere fosse meglio distribuito“ è più alto tra i cattolici in Asia. Anche il genere presenta una variabile significativa.

Metodo dello studio

Lo studio è condotto in due fasi: una prima fase quantitativa (appena completata) e una seconda fase qualitativa (ancora in corso). Nella prima fase quantitativa hanno partecipato borsisti ed ex borsisti del KAAD, del Programma Albertus Magnus (AMP) e dello Stipendienwerk Lateinamerika-Deutschland e. V. (ICALA) attraverso un sondaggio online. Il campione finale era composto da 599 intervistati, provenienti da 67 Paesi. Tutti i partecipanti alla ricerca hanno alle spalle un’esperienza interculturale in Germania grazie a borse di studio. Le differenze significative emerse dimostrano che, nonostante la relazione con la Germania, le risposte non rispecchiano semplicemente le posizioni tedesche. Sulla base di questi risultati l’attuale fase qualitativa prevede gruppi di discussione provenienti da diverse regioni del mondo, al fine di cogliere meglio le differenze di opinione che si sono manifestate.

I risultati della prima fase quantitativa dello studio „Synodal Way – World Church Perspectives“ con tutti i grafici sono disponibili qui: www.iwm.sankt-georgen.de/projekt-synodaler-wegquantitative-ergebnisse.


Cosa sono I’WM e il KAAD

L’Institut für Weltkirche und Mission (IWM) è stato fondato nel 2009 dalla Conferenza episcopale tedesca come istituto scientifico presso la Philosophisch-Theologischen Hochschule Sankt-Georgen di Francoforte sul Meno. Tra teologia e temi legati alla Chiesa mondiale, l’istituto copre campi di ricerca come la teologia interculturale, le migrazioni, l’educazione e la salute da una prospettiva missionaria.

KAAD e. V. (Katholischer Akademischer Ausländer-Dienst) è l’organizzazione per le borse di studio della Chiesa cattolica in Germania per laureati e accademici provenienti da paesi in via di sviluppo di Asia, Africa, America Latina, Medio Oriente ed Europa centrale e orientale. Attraverso borse di studio, eventi educativi e il sostegno personale e spirituale, KAAD sostiene i suoi borsisti in attività da moltiplicatori nei loro paesi d’origine, in modo che possano di assumere compiti di leadership nello sviluppo sociale e culturale con responsabilità sociale e impegno ecclesiale.

La conferenza annuale dell’IWM „Doing Synodality” (Fare Sinodalità) che si terrà dal 29 al 31 marzo 2023, è sotto il segno della sinodalità e dello scambio interculturale. I risultati del precedente studio forniscono la base per le discussioni sui temi del Cammino sinodale tedesco in contesti internazionali.