Circolare 07/2021

84

Carissimi,

inizia il periodo estivo, per tutti noi connesso con le ferie. Sappiamo come sono importanti. In genere le trascorriamo almeno in parte nei nostri luoghi di origine, o dove abitano i nostri familiari. Dal momento che tutte le attività parrocchiali in luglio-agosto sono ferme, niente ci deve impedire di usufruire di una bella pausa di riposo, fisico e psichico. Lo auguro di cuore a tutti.

In arrivo un documento delle chiese cattolica ed evangelica sulle migrazioni. Tra le informazioni date dal Nationaldirektor dr. Lukas Schreiber nell’incontro in videoconferenza dei Delegati e degli Sprecher delle Comunità d’altra madre lingua in Germania martedì 8 giugno 2021, quella dell’arrivo di un documento ecumenico sulla mobilità umana è stata certamente tra le più interessanti. In un primo momento l’avevo scambiato con il documento, pure in preparazione, sulla pastorale per le Comunità d’altra madre lingua. Ma sono due realtà completamente diverse, ha spiegato il dr. Lukas. Il primo è di carattere generale, socio-politico, sulla realtà attuale dei flussi migratori, il diritto d’asilo, ecc., in fase di approvazione definitiva e di pubblicazione (prevista in autunno). L’altro ancora ai primi passi, si riferisce alla valutazione del sondaggio fatto dalla XIV Commissione della DBK (il 24 giugno), cui seguirà il Fachtag del 10/11 gennaio 2022 e forse verso la metà del prossimo anno l’aggiornamento delle linee pastorali del 2003 per le Comunità d’altra madre lingua. È questo un processo in pieno corso, allo scopo di valutare e di migliorale la reciproca collaborazione tra queste Comunità e la chiesa locale.

Il Consiglio di Delegazione allarga la partecipazione dei laici. Il crescente coinvolgimento dei laici nelle responsabilità di gestione ecclesiale, ha portato il Consiglio di Delegazione, nella riunione di giovedì 10 giugno, alla decisione di ampliare la partecipazione nel Consiglio stesso delle rappresentanze del laicato italiano in Germania. Tra le Associazioni cattoliche, ritiene utile che vengano coinvolte le Acli Germania, attraverso la presenza del rispettivo Presidente o di un suo rappresentante, e di un esponente dei Consigli Pastorali, al momento per esempio con la cooptazione di uno dei presidenti più presenti e attivi nelle videoconferenze di categoria, e successivamente, appena possibile, con la votazione diretta tra tutti i presidenti dei consigli pastorali. Il Consiglio di Delegazione ha deciso inoltre di portare un nostro contributo specifico al Convegno di Roma, attraverso la preparazione di due documenti: uno sui cambiamenti in atto nelle diocesi in relazione alle Comunità d’altra madre lingua (affidato a Paola Colombo, Udep) e l’altro sulla situazione delle nostre Comunità Italiane in Germania (affidato al consigliere don Pierluigi Vignola).

Concluso l’anno pastorale e prime proposte per il nuovo – Sono grato a quanti hanno partecipato al Mini Convegno Nazionale in videoconferenza di venerdì 11 giugno 2021, con cui abbiamo chiuso l’anno pastorale 2020/2021 e iniziato a pensare a quello che apriremo dopo il periodo estivo, nei mesi di settembre/ottobre. Due i punti dibattuti: sulla base delle esperienze e delle nuove acquisizioni fatte in questo periodo di pandemia, con le note chiusure e le grandi difficoltà in ogni settore, compresa la vita ecclesiale, abbiamo iniziato a pensare alla pastorale della ripartenza, che deve iniziare dentro di noi per incarnarsi poi in nuove motivazioni per le nostre Comunità. Il vivace dibattito, introdotto dal Delegato e guidato da Paola/Udep, ha messo in rilievo diverse importanti sottolineature. Ne ricordo due: l’accelerazione della digitalizzazione anche nel nostro mondo e la scelta della formazione come offerta da ampliare. Verranno attivate nuove iniziative. Il secondo tema riguardava le scadenze elettorali che ci aspettano. L’incontro si è concluso con la nomina della persona da mandare al Bundespersonalbeirat: dei tre candidati laici presentati, è stata eletta Isabella Vergata (presidente del Beirat della diocesi di Mainz e rappresentate delle Comunità d’altra madre lingua in Germania nel Synodaler Weg).

Offenbach: Don Paolo Manfredi va in pensione – Con una lettera consegnata a mano il Lunedì di Pentecoste (24 maggio) al Domkapitular e Personaldezernent della diocesi di Mainz mons. Hans-Jürgen Eberhardt, a Offenbach in quel giorno per l’amministrazione delle cresime, don Paolo Manfredi ha annunciato il proprio ritiro dall’incarico di guida della Comunità italiana, per motivi di età e di salute. Don Paolo è incardinato nella diocesi di Mainz, continuerà a restare a Offenbach e sarà a disposizione per aiutare il successore se avrà bisogno e le Comunità della zona, se richiesto, come stanno facendo altri due sacerdoti in pensione, don Piero Bartalesi (Francoforte) e p. Corrado Mosna (Darmstadt). Don Paolo, nominato Geistlicher Rat nel 1993 dal cardinal Karl Lehmann, è in Germania dal 1978, attivo per brevi periodi prima a Mainz, poi a Wolfsburg e quindi a Braunschweig, e dal 1983 ad oggi ininterrottamente a Offenbach. Il vescovo di Mainz Peter Kohlgraf, nel ringraziarlo per i suoi 38 anni di grande lavoro a Offenbach, ha accettato le sue dimissioni, operative dal 1° settembre. Sono in corso i contatti con la diocesi di Mainz per trovargli presto un successore. A don Paolo, molto apprezzato anche per il suo impegno nel decanato e in diocesi, nei cui organismi (come il Priesterrat) ha rappresentato per anni i sacerdoti d’altra madre lingua, va la grande gratitudine della Delegazione e della Zona, accompagnata dall’augurio di tanta salute e di un po’ di riposo nella nuova fase della sua vita.

Riapre la Missione di Freiburg? Il mensile “Dein Reich komme“, dei Sacerdoti del S. Cuore della Provincia Tedesca, dedica nel numero di giugno una pagina al lavoro pastorale che il loro convento di Freiburg dal 2013 svolge nei confronti degli italiani residenti in città e dintorni (oltre 5.000), mettendo a disposizione sale per incontri e la chiesa per la s. messa in italiano. La Missione locale era stata chiusa da anni assieme ad altre nel Sud Baden, per motivi economici e per mancanza di sacerdoti dall’Italia, ed era stata accorpata a quella di Villingen. Una iniziativa online in corso da maggio, sul sito www.comunitafreiburg.de, è appunto la riapertura della Missione. Una prima richiesta era stata presentata già nel 2019. Il vescovo ausiliare dr. Peter Birkhofer, incaricato per le Comunità d’altra madre lingua, s’era riproposto di dare una risposta entro la conclusione dell’anno pastorale. L’arrivo della pandemia ed il prossimo avvicendamento alla guida della Missione di Villingen (don Nicola Moles si sta infatti preparando per succedere in autunno a don Domenico Fasciano, che va in pensione), hanno avuto la precedenza e rimandato la decisione. Aspettiamo i prossimi sviluppi, che ci auguriamo positivi.  

Migrantes: il numero di giugno di “Migranti-Press”. “Verso il mondo che vorrei” è il titolo della copertina del nuovo numero del mensile “Migranti Press” della Migrantes. All’interno alcuni articoli su progetti realizzati grazie a fondi del’8Xmille come “Tutti in Campo” della diocesi di Isernia-Venafro o “Educare senza confini”, un progetto educativo promosso da Sophia Impresa Sociale all’interno della campagna CEI “Liberi di partire, Liberi di restare”. E ancora l’educazione all’interculturalità con un articolo sugli alunni di origine araba nella scuola italiana. C’è anche un articolo sul neovescovo ausiliare di Roma, mons. Ambarus che ha la delega alla Pastorale della Carità, dei Migranti (in particolar rom e sinti) e dell’Ufficio Missionario; e una intervista al presidente del Centro Astalli, p. Camillo Ripamonti su Diritti, emarginazione e migranti ai tempi della pandemia. Si parla poi di iniziative pastorali con i rom, come quella della Pasqua ortodossa a Latina con i volontari Migrantes e dell’impegno di alcune parrocchie a fianco degli amici del circo fermi a causa della pandemia nel territorio di Ascoli Piceno, informa Migrantes online.

In breve

La Delegazione, al momento senza una sede propria, è attiva in Homeoffice e per tre mesi (luglio, agosto e settembre) è in parte ospite della Missione di Francoforte (Bettinastr. 26). Il personale lavorerà principalmente da casa. Non per colpa della pandemia, come sta facendo già da tempo la direttrice del Corriere d’Italia Licia, ma per colpa dell’inquilino che ha deciso di restare negli uffici che dovevamo occupare noi dal primo di luglio. Nello stesso stabile a ottobre potremo avere la nuova sede. Chiedo scusa in anticipo per il disagio che ne consegue nel nostro servizio alle Comunità.

Saarbrücken. Chiara Simeoni dal 1° novembre 2020 è stata assunta dalla Diocesi di Trier come Sozial-Pastoral Mitarbeiterin nella Missione Cattolica di Saarbrücken. Succede a Monika Gilde, che a fine luglio del 2019 aveva lasciato dopo 16 anni la missione per trasferirsi a Erfurt. Ben arrivata tra noi e tanti auguri per il tuo lavoro pastorale a Saarbrücken.  Questa la sua e-mail: chiarasimeoni@mcisb.de.

“Corriere d’Italia, 70 anni di storia”. Il volume sulla storia del nostro mensile “Corriere d’Italia”, che quest’anno festeggia i 70 anni di vita, è uscito ed ora è in distribuzione, al prezzo di 5 euro. È dedicato “Ai collaboratori ed ai lettori di ieri e di oggi e di domani con gratitudine”. I due autori principali sono il direttore più anziano vivente mons. Silvano Ridolfi e l’attuale direttrice Licia Linardi, che ne ha curato l’insieme, dall’impaginazione alla scelta delle foto. Allego la mia prefazione.

“Diario berlinese”. A cura della Migrantes, sta andando in stampa il volume di mons. Ridolfi “Diario berlinese”, sull’assistenza pastorale agli italiani di Berlino negli ultimi anni della guerra e nei primi anni della ricostruzione, dal 1944 al 1949, sulla base dei diari e degli appunti di don Cristofori e di don Fraccari. Per meglio calibrare la tiratura, la Migrantes desidera sapere a quante copie sono interessate le nostre Comunità (al prezzo di costo, 7 euro l’una). Chi desidera averlo, prenda contatto con la Migrantes. In allegato la mia prefazione.

Il vescovo di Albano un figlio di emigrati. Mons. Vincenzo Viva, Rettore del Pontificio Collegio Urbano di Propaganda Fide, è stato nominato Vescovo di Albano e verrà consacrato ad Albano l’8 settembre. Suo padre è Cosimo Viva, di Francoforte, che già ai tempi di mons. Ridolfi inviava articoli a “La Squilla” e poi al “Corriere d’Italia”. Il figlio Vincenzo ha fatto la Prima Comunione alla MCI di Ffm con don Giovanni De Florian. Il neovescovo ha in programma una visita in Germania prima della consacrazione. Congratulazioni alla famiglia Viva di Francoforte e auguri al neovescovo di Albano.

Alcuni seminaristi della regione Marche sono interessati ad una esperienza estiva nelle nostre Comunità. Questi i loro nominativi ed il periodo di disponibilità. Per Luca Censori della diocesi di Ascoli Piceno il periodo più adatto sarebbe dal 2 al 15 agosto; per Lorenzo Gentili della diocesi di Jesi, dal 25 luglio al 15 agosto; per Giuseppe Rella della diocesi di Ancona, dal 19 al 31 luglio. Il contatto è con il Rettore del Seminario don Claudio Marchetti, cell. 333 8805359. Il Direttore Generale della Migrantes desidera essere informato al più presto possibile e personalmente: tel. 0039 06 66179020, cell. 0039 3408429649, derobertis@migrantes.it.

È deceduta la signora Maria Carmela Caponegro, la mamma di Tonino Caponegro, membro del Consiglio di Delegazione e collaboratore pastorale della Missione di Mainz. Il funerale ha avuto luogo a Mesagne (Lecce, Puglia) giovedì 24 giugno. La ricordiamo nella Preghiera. A Tonino e familiari le nostre più vive condoglianze.

GMMR. La Migrantes informa che sul proprio sito internet ora è visualizzabile tutto il materiale relativo la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato  (messaggio S. Padre, commenti, sussidi, preghiere, spunti, riflessioni, locandine, etc.), anche i materiali approntati dalla Sezione M&R del Dicastero, compreso il manifesto definitivo della Giornata: https://www.migrantes.it/gmmr-2021/

L’Ambasciata d’Italia a Berlino promuove anche quest’anno il premio scolastico “Bravo, Bravissimo” per studenti italiani in Germania che avranno ottenuto i risultati migliori (categoria “Che pagella”, da inviare entro il 15 agosto). La partecipazione è completamente gratuita. Regolamento e informazioni al sito www.ambberlino.esteri.it.

“Fast ganz italienisch”. Con questo titolo, il settimanale della diocesi di Mainz “Glauben und Leben”, collegato con i settimanali Bonifatiusbote (Fulda) e Der Sonntag (Limburg), nel numero del 20 giugno 2021 dedica un interessante servizio (in allegato) a don León Velez Granada, dal 2015 missionario della Comunità di Moers (diocesi di Münster). Don León ha lanciato recentemente un simpatico concorso per i giovani (vedi CdI e homepage della Delegazione).

È in corso a Roma nei giorni 1 e 2 luglio l’incontro dei Delegati d’Europa per la preparazione del Convegno Europeo di novembre. Entro la fine del mese sapremo se si terrà dal vivo, come auspichiamo, o solo online. Maggiori informazioni nella prossima circolare. Invito nuovamente a compilare e mandare in Delegazione l’allegato questionario, le cui risposte ci servono per preparare e presentare al Convegno un documento sulle nostre Comunità. Grazie ai pochi che già lo hanno restituito.

Concludo augurando un buon periodo estivo, ricco di riposo, fisico, psichico e ognuno aggiunga quello di cui ha più bisogno. Per la “ripartenza”, programmata per settembre, abbiamo bisogno di energie aggiuntive rispetto ai normali avvii dell’anno pastorale. Buone tonificanti ferie e cari saluti.

p. Tobia Bassanelli, Delegato

ps: passare la circolare (per e-mail o stampa) a tutti i collaboratori della Comunità