61
50 anni di Rinnovamento nello Spirito Santo ©Rinnovamento.org/Giubileo

Risvegliare il cuore addormentato e scoraggiato

44° Convocazione Nazionale del Rinnovamento nello Spirito Santo, in Italia, e anche in Germania – (Liliana Lustri Calonzi) “Tutti siamo desiderosi di fare l’esperienza dell’unzione dello Spirito, di risentire la grazia di stare insieme – afferma Salvatore Martinez, Presidente Nazionale del RnS – di accogliere nuovi impulsi carismatici per un vero e unitario cammino di vita nuova. È tempo, allora, di varcare ancora, con l’effusione dello Spirito Santo, le “due porte” della Pentecoste”. Con queste parole Salvatore Martinez ha dato il via alla 44° Convocazione Nazionale del Rinnovamento nello Spirito Santo in Italia, e in Germania che ha visto riuniti i cenacoli, i gruppi e le comunità. Così era presente anche il cenacolo “Amici di Dio” di Rüsselsheim, unito in preghiera con la grande famiglia del Rinnovamento nello Spirito Santo in Italia, e condividendo questa corrente di grazia. Ci siamo riuniti nella sala della missione cattolica di Rüsselsheim, muniti di strumenti che ci hanno permesso di partecipare live alla convocazione, data l’impossibilità di tornare a vivere il tradizionale evento alla Fiera di Rimini; le giornate si sono svolte in differenti modalità, ma secondo il medesimo fine: raggiungere quanti più fratelli e sorelle possibile. Questo evento è stato una ventata di aria fresca, la brezza dello Spirito Santo, che purifica, che rinnova, che dà coraggio, soprattutto in questo periodo storico molto difficile per tutti. Abbiamo risvegliato quel cuore addormentato, forse anche un po’ ferito e scoraggiato da tutti questi eventi che ultimamente ci investono come un treno ad alta velocità. Vediamo soffrire tanta gente a causa della guerra, si sentono nominare malattie che oramai avevamo dimenticato, come si fa in tutto questo a non scoraggiarsi, e a non sentirsi soli, senza protezione! La risposta c’è! Rimaniamo saldi nel Signore, Lui, che vuole solo la nostra salvezza, vuole la nostra felicità, ci dona il Suo Spirito per stare meglio, proprio come un Padre premuroso. Accogliamo dentro di noi, questa corrente di Grazia, celebrando una nuova Pentecoste. Lo scopo della Convocazione Nazionale, era proprio questa, toccare i cuori di tanta gente, il messaggio è che il Signore sta agendo in ciascuno di noi, ci sta parlando, noi dobbiamo soltanto aprire il cuore per poterlo sentire. Quest’anno, è un anno importante per la famiglia del Rinnovamento nello Spirito Santo, perché festeggia il giubileo d’oro, 50 anni di attività e di presenza in Italia. Il Rinnovamento, trae il suo nome dalla lettera di san Paolo a Tito, nella quale l’apostolo afferma che siamo salvati «mediante un lavacro di rigenerazione e di rinnovamento nello Spirito Santo». L’esperienza in Italia, si è sviluppata alla fine del 1971 a partire dal Rinnovamento carismatico cattolico, nato negli Stati Uniti nel 1967. La convocazione Nazionale Giubilare su base regionale, si è svolta dal 27 al 29 maggio 2022. Vorrei concludere con le parole di San Giovanni Paolo II, nel 1980, durante un incontro con il Rinnovamento nello Spirito Santo a Roma. “Ho la gioia di incontrarmi con questa vostra assemblea, in cui vedo giovani, adulti, anziani, uomini e donne, solidali nella professione della stessa fede, sorretti dall’anelito di una medesima speranza, stretti insieme dai vincoli di quella carità che “è stata riversata nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato” (Rm 5,5). A questa “effusione dello Spirito” noi sappiamo di essere debitori di una esperienza sempre più profonda della presenza di Cristo, grazie alla quale possiamo ogni giorno crescere nella conoscenza amorosa del Padre. Auguriamo a tutti, di vivere una nuova Pentecoste, e lasciarsi trasportare da questa corrente di Grazia.