Delegazione MCI

Nr. 6/2013

Carissimi,

Habemus Papam: è il grande annuncio che mercoledí sera 13 marzo ci ha riempiti tutti di immensa gioia. Nel giro di cinque votazioni i 115 Cardinali riuniti in Conclave hanno subito trovato un successore al Papa emerito Benedetto XVI: il cardinale Jorge Mario Bergoglio, arcivescovo di Buenos Aires. Figlio di una famiglia italiana emigrata in Argentina dal Piemonte, il nuovo Papa ha preso il nome di Francesco, che è tutto un programma: impegno per i poveri, la fratellanza universale, l’attenzione al creato, il rinnovamento spirituale della Chiesa. Oggi, con una solenne messa in piazza San Pietro, ha inaugurato ufficialmente  il Pontificato. Le nostre Comunità gioiscono per la sua nomina, gli augurano un ministero apostolico fecondo, accompagnandolo con quella preghiera che ha chiesto per poter essere una benedizione per tutti.

L’elezione di Papa Francesco: quale impatto ha avuto nelle nostre Comunità? Che impressione ci fa o cosa ci attendiamo in particolare da lui per la Chiesa universale? Il Corriere d’Italia di aprile, su proposta della redazione, vorrebbe pubblicare qualche testimonianza che viene dalle Missioni, dai sacerdoti e dai collaboratori pastorali. Ringrazio  in anticipo chi è disponibile a mandare le proprie riflessioni al giornale (anche solo poche righe).

Via Crucis all’aperto – Il venerdì Santo, che quest’anno cade il 29 marzo, in molte nostre Comunità la Via Crucis viene fatta all’aperto.  Oppure vi ha luogo una sacra rappresentazione della Passione. Ne segnalo alcune, delle Comunità che hanno risposto all’invito nella precedente circolare o di cui sono a conoscenza (città, ora, luogo di partenza), scusandomi per le assenze: Stuttgart-Bad Kannstatt (35a edizione, ore 15,30, Unterer Kurpark, Wildbader Str.);  Mühlacker (25a edizione, ore 17,00 , Heidenwäldle, con la partecipazione del vescovo ausiliare mons. Thomas Maria Renz);  Neu-Ulm (10a edizione, ore 18,00, Rathausplatz, con la partecipazione del card. GB Re), Bensheim (ore 10,30 Beaune Platz), Köln-Kalv (ore 17,00 chiesa di St. Josef, Bertramstr. 9); Esslingen (ore 16,00 Passione recitata da 40 persone al Burg); Wuppertal (30a edizione, ore 16,00, am Deweertschen Garten),  Gross Gerau (ore 15,00 cortile della Mci, Frankfurterstr. 42).

Il calendario della MCI di Villingen – Dopo l’incontro a Friburgo col vescovo mons. Klug (lunedì 11 marzo, con don Santi, al suo ultimo anno alla guida della Mci di Pforzheim), ho fatto una breve visita alla Mci di Villingen, che copre tutto il Sud Baden e di cui segnalo una interessante iniziativa: il calendario pastorale. Va dal settembre di un anno all’agosto dell’anno successivo, coprendo tutto l’anno pastorale. È preparato dalla Gemeindereferentin Alda Gravina. Prodotto in alcune migliaia di copie, viene diffuso tra i connazionali che frequentano i vari luoghi operativi della Comunitá (Villingen, Singen, Freiburg, Konstanz, Bad Säckingen, VT-Tiengen, Todnau, Furtwangen, Rheinfelden, Murg, Messkirch). Basta appenderlo in casa e, mese per mese, a colori, si ha subito la visione completa (luoghi e orari) delle liturgie, degli incontri biblici e formativi, delle feste e di tutte le altre iniziative di una Missione con circa 28 mila italiani in estrema diaspora. Una bella e pratica idea.

Soppressa e unita a Saarbrücken la Mci di Coblenza – Con decreto del 18.2.2013, e retroattivo al 1.12.2012, il vescovo di Trier dr. Stephan Ackermann informa che la Missione di Coblenza in data 31.7.2012 è stata sciolta e completamente integrata in quella di Saarbrücken, a cui passano diritti, doveri e beni. Un vivo grazie a don Paolo Santoru per la sua disponibilità ad acollarsi queste nuove competenze.

P. Zawada a Rosenheim fino al 31 agosto 2013 – Nominato il 1.11.2012 fino al 28.2.2013 come rettore della Missione di Rosenheim, p. Bogluslaw Zawada SDB resterà fino al 31 agosto 2013. Lo comunica il vicario generale della diocesi di München dr. Peter Beer, ai cui ringraziamenti per la disponibilità del Padre si uniscono quelli della Delegazione. 

Gli italiani usciti dalla chiesa nel 2012 – Secondo quanto ci comunica il Katholisches Kirchenbuchamt del segretariato della Conferenza Episcopale Tedesca, sono 394 (254 uomini e 140 donne, la stragrande maggioranza - 341 - tra i 25 ed i 60 anni) che nel 2012 sono usciti dalla chiesa. 12 i rientri. Vanno ancora i nostri parrocchiani per alcuni sacramenti in Italia? L’anno scorso 86 sono andati per sposarsi e 128 per essere cresimati. Il “pendolarismo” sacramentale non è così intenso come una volta, ma non è cessato.

“Doctor Live News” anche in Germania – Dopo il successo in Italia, il dr.Giovanni Autiero vuol estendere anche alla Germania la distribuzione gratuita di “Doctor Live News”, il nuovo periodico gratuito di informazione medica. Arriverà nelle Missioni verso la metà di aprile. Chi vuole ulteriori copie, si metta poi direttamente in contatto con il dr. Autiero.

Domenica prossima è già quella delle Palme. Auguro una Settimana Santa vissuta in una memoria degli avvenimenti della Passione e Risurrezione del Signore in grado di incidere efficacemente anche nel presente, nelle nostre Comunità come nella nostra vita personale.

Con i più cordiali saluti.

p. Tobia Bassanelli, delegato

Deutsche Bischofskonferenz
Chiesa Cattolica Italiana
Bistums Limburg
Corriere d'Italia