Delegazione MCI

Carissimi,

siamo già tutti immersi nel pieno delle attività, motivati anche dagli stimolanti impulsi del Convegno Nazionale (almeno per coloro che vi hanno partecipato). Con in Convegni di Zona di novembre abbiamo la possibilità di tirare alcune conclusioni pratiche per le nostre realtà locali e di ricuperare qualche altra testimonianza importante che non ha trovato spazio al Convegno Nazionale o nei precedenti incontri.

Novità al CN di Fulda: l’incontro con il Consiglio di Delegazione – Per coloro che non hanno partecipato, trovano in allegato alcuni dei contributi del Convegno: le due relazioni bibliche di p. Beutler, la mia relazione, il comunicato stampa conclusivo, il saluto (tradotto) del Nationaldirektor Stefan Schohe, il messaggio di mons. Perego. Negli Atti ci sarà la possibilità di leggere altri contributi avuti dalle diverse testimonianze: Oblati, Istituti secolari, Cammino Neocatecumenale, Focolarini, Acli e Kab. Qui ricordo solo l’incontro del Consiglio di Delegazione con i Convegnisti, che ha permesso di vedere come funzionano gli incontri del Consiglio e di avere qualche ulteriore informazione sui alcuni temi: i motivi dell’avvicendamento nella direzione del Corriere d’Italia, il viaggio in Turchia del marzo 2014, il progetto per i “nuovi arrivi”.

Le suore di Colonia sono rientrate in Italia – Dopo oltre 50 anni di presenza, le Suore della Divina Volontà a fine settembre hanno cessato la loro attività nella Comunità di Colonia, richiamate in Italia dell’Istituto. Suor Ivana Vidotto e Suor Marcellina Rossato, le ultime due di una lunga lista di consorelle, si sono congedate ufficialmente dalla Comunità domenica 28 settembre alla messa delle 11,00 nella chiesa di M. Himmelfahrt, cui è seguito un rinfresco ed un intrattenimento nella sala della Missione, durante il quale hanno potuto toccare con mano quanto fosse apprezzata la loro presenza. Esponenti della Chiesa locale e del Consolato hanno pure portato il loro saluto e ringraziato le Suore per il prezioso lavoro svolto a servizio dei connazionali. Martedì 30, in macchina, le due consorelle hanno preso la strada del rientro in Italia. Il Signore continui ad accompagnarle nelle nuove mansioni, accompagnate anche dal riconoscente pensiero della Delegazione

Riunito il Beirat für die Ausländerseelsorge – Martedì 30 settembre 2014, convocato dal Nationaldirektor Stefan Schohe, si è riunito a Colonia (Maternushaus) il Beirat für die Ausländerseelsorge del segretariato della Conferenza Episcopale Tedesca. Tra i punti all’ordine del giorno si è dato particolarmente spazio al contributo della pastorale d’altra madre lingua alle nuove strutture pastorali sorte o in via di costituzione nelle 27 diocesi tedesche.

 

L’orientamento di fondo è questo: le Missioni non possono essere estranee o restare ai margini di queste nuove realtà pastorali. Come chiesa locale, devono partecipare dal di dentro ai cambiamenti in corso e dare un contributo attivo, nel rispetto dei regolamenti e degli orientamenti delle diocesi di residenza. Sarà questo uno dei punti principali che la Migrationskommission della DBK affronterà nella sua prossima riunione, il 26/27.11.2014 a Hildesheim. Schohe ha poi informato e distribuito il testo della Convenzione approvata alla Bilaterale di febbraio, con le condizioni poste dalla Chiesa tedesca ai sacerdoti che vengono in Germania a lavorare nelle Comunità d’altra madre lingua.

La Comunità di Offenbach festeggia il 50° Giubileo – L’appuntamento è per domenica 26 ottobre 2014, alle ore 10,00, nella cappella della Comunità (Rathenaustr. 36), con una s. messa di ringraziamento presieduta dal Vicario Generale della Diocesi di Mainz Prälat Dietmar Giebelmann. Seguirà alle 12,00 il rinfresco e dalle 14,00 fino alle 17,00 un “pomeriggio delle porte aperte della Comunità”, con spettacolo musicale, ricordi fotografici, e altro. La Missione confinante, quella di Francoforte, si prepara pure a festeggiare il 50° di fondazione, nel 2016. Per ora si è costituito un apposito Comitato, col compito di elaborare un adeguato programma.

 

Le elezioni dei Comites fissate per il 19 dicembre – La data del voto per i nuovi Comites è sicura e definitiva: il 19 dicembre. Potranno partecipare al voto solo gli iscritti all’Aire che si siano registrati 30 giorni prima della data delle elezioni – cioè entro il 19 novembre – all’elenco degli elettori della propria circoscrizione consolare. Solo gli iscritti all’elenco elettorale riceveranno infatti le schede elettorali e potranno votare. Il voto sarà per corrispondenza. Per l’iscrizione occorre compilare ed inviare al proprio consolato un modulo - scaricabile dal rispettivo sito - unitamente alla fotocopia di un documento d’identità, per posta ordinaria, posta elettronica oppure via fax. Le liste elettorali vanno presentate dal 9 al 19 ottobre. È importante che le nostre Comunità non siano estranee a questi organismi, ma partecipino attivamente al voto: promuovendo le iscrizioni negli elenchi elettorali, collaborando alla formazione delle liste con i laici più preparati e capaci.

 

Le Comunità d’altra madre lingua festeggiano i 60 anni della Mci di Saarbrücken – Non c’erano solo i sacerdoti di tutte le Comunità d’altra madre lingua della diocesi di Trier, ma anche molti loro parrocchiani, sabato 27 settembre, alla messa internazionale delle 12,00, nella chiesa di St. Paulus, per l’apertura dei festeggiamenti del 60° di fondazione della Missione di Saarbrücken. Sull’altare ben 14 concelebranti, presieduti dal decano del posto; tra l’assemblea 5 cori, che si sono alternati in molteplici canti, non lasciando solo al coro della missione la responsabilità canora della funzione. Al termine della messa pizza, panini imbottiti, bevande, dolce e caffé per tutti, nei locali della missione e nel prato adiacente. Una mostra fotografica ed esibizioni sul palco hanno accompagnato questo internazionale stare assieme. La festa del giorno dopo, con mons. Gebert e le cresime, ha avuto un carattere più italiano, ma sempre di gratitudine al Signore per la felice ricorrenza. Caro don Paolo, di nuovo tanti auguri.

 

Zona Centro: corso di teologia e incontro formativo – Sabato 20 settembre 2014 ha preso avvio presso la Comunità di Francoforte il triennio di teologia della Zona Centro, sotto la direzione di don Pio Visentin (Mainz) ed il servizio di segreteria della signora Teresa Sepe. Dedicato alla teologia fondamentale e delle religioni il primo appuntamento, seguito subito dal secondo, sabato 4 ottobre, sulla fede in Dio Uno e Trino, ambedue tenuti da don Cristiano. Oltre una trentina gli iscritti, in gran parte reduci del biennio precedente. Un altro importante appuntamento della Zona Centro è stato il 3 ottobre, la festa dell’Unità tedesca, da lunga tradizione dedicato ad una giornata formativa per il membri dei Consigli Pastorali e dei Collaboratori. Il tema di quest’anno è stato la martyria/testimonianza nella chiesa. I partecipanti hanno ascoltato con attenzione e apprezzato le testimonianze delle Piccole Sorelle di Charles de Foucauld di Francoforte e della focolarina Manuela Martins di Wiesbaden.

 

Limburg: p. Vito Lupo riconfermato per un anno – Nella diocesi di Limburg quando si raggiungono i 75 anni si decade da ogni attività direttiva (per esempio quella di parroco). Si fanno eccezioni con le Comunità d’altra madre lingua, a causa delle difficoltà nel trovare sacerdoti. Ecco perché a p. Vito Lupo (C.P.), rettore della Comunità di Limburg-Wetzlar, che sabato 27 settembre ha compiuto 75 anni, è stato prolungato il mandato, almeno per un altro anno, e poi si proseguirà sempre in base allo stato di salute. L’annuncio (e l’incarico) è stato dato dal vescovo ausiliare di Limburg mons. Thomas Löhr domenica 28 settembre nell’ambito della solenne concelebrazione cui hanno partecipato, oltre a p. Lupo ed al sottoscritto, anche il provinciale dei Passionisti e mons. Ridolfi.

 

Un vivo grazie p. Vito per la sua disponibilità e tanti cari auguri.

Deceduto l’ex missionario p. Pino Cervi – Dopo mesi di malattia, si è spento il sacerdote scalabriniano p. Pino Cervini, che ha praticamente dedicato tutta la sua vita al lavoro pastorale tra i connazionali all’estero, Germania inclusa. Nato il 29 novembre 1944 a Ferriere (Piacenza) e ordinato sacerdote nel marzo del 1972, lo troviamo subito fino al 1977 in Svizzera alla Mci di Berna, anno in cui passa in Germania, con queste tappe: fino al 1980 alla missione di Waiblingen, dal 1981 a quella di Monaco di Baviera, ed infine a Duisburg, fino al maggio de1977, quando fa ritorno in Svizzera, a Solothurn. Ai familiari ed all’Istituto il grazie per questi 20 anni di lavoro tra noi, le nostre condoglianze e la vicinanza nella preghiera.

 

All’inizio del mese di ottobre, mese mariano e missionario, non posso che augurare a tutti noi un rinnovato slancio nel portare avanti l’impegno a servizio del Vangelo. Un caro saluto.

 

p. Tobia Bassanelli, Delegato

Deutsche Bischofskonferenz
Chiesa Cattolica Italiana
Bistums Limburg
Corriere d'Italia