Delegazione MCI

Circolare Nr. 12/2013

Carissimi,

bentornati dalle ferie. Buon periodo estivo a chi fosse ancora fuori sede, per lo scaglionamento scolastico dei Länder tedeschi. Riposati nel corpo e nello spirito, riprendiamo lentamente le nostre attività pastorali, anche a livello nazionale.

Il Convegno Nazionale a Ludwigshafen (17-19 settembre) è il primo nostro grande appuntamento, importante non solo per il tema (il Culto di Dio, la Liturgia), ma anche per fare qualche bilancio sull’anno pastorale che ci siamo lasciati alle spalle e per programmare le attività comuni del nuovo. Ricordo che a fine mese scadono le iscrizioni e quindi prego – per motivi organizzativi - di provvedere possibilmente entro detta data. Ecco un aggiornamento rispetto al programma inviato a giugno: il relatore della prima giornata (il culto di Dio nella Bibbia e nelle prime comunità cristiane) è il biblista di Francoforte p. Johannes Beutler, ex-professore dell’Università Teologica Sankt Georgen, docente del primo biennio di teologia della Zona Centro, un esperto di esegesi di fama internazionale.

Il Consiglio di Delegazione si riunisce il 2-3 settembre all’Herbacher Hof  di Mainz, tra l’altro con questi punti all’ordine del giorno: definire gli ultimi  preparativi del Convegno Nazionale, preparare e approvare definitivamente la programmazione dell’anno pastorale 2013-2014, definire/approvare lo statuto dei Corsi di Teologia delle Zone, discutere sulla nuova emigrazione italiana in Germania e su una proposta di informazione online che viene dalla Svizzera (vedere più avanti), e altre varie.

Cambiamenti alla Missione di Colonia. La nomina di p. Gildo Baggio, rettore della Mci di Colonia, a Consigliere Generale degli Scalabriniani e di conseguenza il suo trasferimento alla Curia generalizia di Roma, ha comportato per la Comunità alcuni cambiamenti. Nuovo parroco è p. Valerio Farronato (per 1 anno), coadiuvato da p. Pasquale Viglione. Con il 1.3.2014 arriverà fresco di ordinazione il giovane messicano p. Alejandro Conde Romero, che recentemente ha già fatto un mese a Colonia per aiutare nel periodo estivo ed iniziare lo studio del tedesco. È previsto che in futuro p. Alejandro sia il nuovo rettore della Missione di Colonia. Fanno parte della Mci - che ha ereditato anche quelle di Leverkusen e di Bonn - circa 35.000 italiani, di cui 20 mila nella sola città di Colonia. Nel team pastorale, oltre alle suore Ivana e Marcellina, la segretaria Antonella Simone, il Pastoralassistent Stefano Saieva e la Pastoralhilfe Angela Lafata, anche un altro sacerdote, don Giovanni Ferro, che segue in particolare la ex-missione di Leverkusen ed il territorio fin verso Remscheid. L’addio ufficiale a p. Gildo avrà luogo domenica 29 settembre, alla messa delle 11,00, nella chiesa di St. Mariä Himmelfart. A p. Gildo, in carica fino al 31 agosto, va la gratitudine di tutti noi per tutto il lavoro svolto a Colonia ed in Germania, e l’augurio per il suo nuovo  impegno a Roma.

In festa la Mci di Tuttlingen per don Gianfranco Loi – Abbiamo un nuovo sacerdote italiano in Germania, anche se al momento non lavorerà nelle nostre Comunità ma in quelle tedesche, don Gianfranco Loi, di Aldingen, figlio di emigrati italiani, nato a Tübingen 34 anni fa e ordinato sacerdote il 6 luglio 2013 nella basilica di Weingarten. La prima messa l’ha tenuta il giorno dopo nella sua parrocchia di Aldingen, la prima messa per la Comunità italiana invece a Tuttlingen domenica 14 luglio, nella chiesa di M. Königin, accompagnata dall’ottimo coro della Comunità, ben diretto dal signor Antonio Legname, presenti i genitori, il delegato di Zona p. Daniele Sartori, il sottoscritto, il parroco tedesco, il missionario locale P. Pawel ed il suo predecessore don Désiré, che ha tenuto l’omelia. Dopo la solenne concelebrazione ha avuto luogo un rinfresco a base di buone specialità italiane, a cura del Consiglio Pastorale della Missione.

La Casa Madre degli Scalabriniani – Le strade delle ferie mi hanno fatto incrociare Piacenza. Ne ho approfittato, giovedì 8 agosto, per una breve visita alla Casa Madre degli Scalabriniani, ben conscio, come del resto mi ricordava l’economo della Comunità p. Claudio Gnesotto nel darmi il benvenuto, che nel periodo estivo mancano molti Padri, giustamente in ferie. L’edificio, strutturato su due chiostri (il primo dell’antico convento delle Cappuccine, con annessa la chiesa di S. Carlo, risale al 1614; il secondo costruito nel 1896 e ulteriormente ampliato negli anni successivi) ospita oltre alla Comunità scalabriniana numerose attività: la Postulazione, la Migrantes, il Museo Scalabrini, il Museo dell’Istituto, la Biblioteca (tutta computerizzata, al momento con 85.000 volumi), l’Istituto Storico Scalabriniano, il Centro di Documentazione. È soprattutto un luogo di formazione spirituale, un punto di riferimento per la Diocesi e soprattutto per l’Istituto. Passando per la sacrestia (della chiesa e della cappella) ho dato un’occhiata al libro dei Padri passati alla casa del Padre, aperto sulla ricorrenza del giorno: la morte di p. Guglielmo Ferronato (8.8.1980), che nell’aprile del 1942 era stato destinato all’assistenza dei lavoratori italiani in Germania. Qui svolse la sua missione prima a Kassel e poi a Francoforte, fino al 1946, quando fu inviato in Belgio, primo missionario dei minatori italiani (fino al 1955).

Il sito delle Missioni italiane nel mondo – Penso che conosciamo tutti www.lemissioni.net, il sito delle 381 missioni italiane nel mondo, che però viene utilizzato solo da un numero limitato. Per migliorarne la funzionalità e l’attrattività, sono al momento in corso (fino a tutto  settembre 2013) notevoli miglioramenti, tra cui: collegamento integrato con le Missioni che hanno già un proprio sito, più agevole utilizzo del calendario, possibilità di inviare il proprio giornale (in PDF) anche a migliaia di indirizzi, scelta immediata della propria missione, ecc. Il sito è della Coordinazione (Delegazione) della Svizzera, ma è per tutte le Missioni e viene regolarmente sostenuto dalla Migrantes. Esso permette una presenza su Internet anche alle Missioni che non hanno né tempo né personale né fondi per avere un proprio sito: basta inviare il materiale (testi, foto, ecc.) in redazione, al resto ci pensa la rete dei collaboratori. Domande? Clicca qui: http://www.lemissioni.net/ita/pagine.asp?newsid=17735 o manda una email a don Gianfranco: dongianfranco this is not part of the email @ I don't like SPAM lemissioni.org.

Suor Maria Lorenza, Suor Gaetana e Suor Giuliana lasciano Stoccarda.                       Con la fine di settembre 2013 le Suore della Divina Volontà lasciano definitivamente la città di Stoccarda, dove dal 1977 la Congregazione ha operato avvicendando ben 13 consorelle presso le Comunità italiane. La manifestazione di addio avrà luogo sabato 21 settembre 2013, con la S. Messa alle ore 17,00 in St. Georg (Heilbronner Str. 131) e successivo rinfresco con intrattenimento nella sala parrocchiale. Le attuali 4 Comunità italiane di Stoccarda (Buon Pastore, Cristo Re, San Giorgio e San Martino) e rispettivi parroci, p. Daniele, p. Danilo e p. Carlo, a cui si unisce la Delegazione, spiacenti per la partenza di Sr. Maria Lorenza, Sr. Gaetana e Sr. Giuliana, le ringraziano per il prezioso servizio offerto agli italiani della città non solo nel campo religioso ed augurano di continuarlo con altrettanta generosità nella nuova vigna che il Signore vorrà loro affidare.

Augsburg: 50° della Missione con il vescovo Zdarsa – “Sono passati 50 anni da quel febbraio 1962, mese della fondazione della Missione. Questo dà motivo per arricchire l’anno giubilare con la messa insieme al nostro vescovo dr. Konrad Zdarsa”, scrive p. Bruno Zuchowski sul piegevole (che contiene anche un saluto del vescovo) di presentazione e di invito alla celebrazione del 50° giubileo della Missione di Augsburg. La manifestazione avrà luogo domenica 22 settembre 2013 ed inizierà con la solenne Messa presieduta dal vescovo Zdarsa, alle ore 10,00, nella chiesa di St. Simpert (Simpertstr. 12, Augsburg). Seguirà un rinfresco, con specialità e musica italiane, nella sala parrocchiale di St. Maximilian, dalle ore 12,00 alle ore 16,00. Il programma musicale della festa (per motivi organizzativi bisogna iscriversi entro l’8 settembre) prevede: gruppo folkloristico Kaufbeuren, Alphornbläser Oberallgäu, canzoni italiane con Vanessa Fasoli (mezzosoprano) e Riccardo Romeo (baritono). Alla Mci di Augsburg tanti carissimi auguri.

Göteborg: arrivata la nomina a p. Calogero – L’originale è in svedese ma la traduzione è questa: “Con la presente si nomina p. Calogero La Loggia (…) come responsabile della pastorale degli italiani a Göteborg dal 1 settembre 2013”. Proposta nei mesi scorsi e assicuratami dal vescovo Arborelius in un incontro il primo giugno a Stoccolma, ora la nomina è ufficiale. Fervono ora i preparativi per i festeggiamenti del 60° della Missione e per la presentazione ufficiale del nuovo missionario, che avrà luogo il 10 settembre 2013 in una concelebrazione presieduta dal vescovo della Svezia mons. Arborelius. Mentre faccio i migliori auguri a p. Calogero, ringrazio vivamente p. José per tutto il lavoro svolto in questi anni per gli italiani pur non conoscendone la lingua, e quindi con tutto il disagio connesso.

La Fede? Da “Insieme”, il notiziario della Mci di Stoccolma – Scrive don Furio su “Insieme”, il notiziario di agosto-ottobre 2013 della sua Comunità di Stoccolma, nel redazionale dal titolo “Lasciarsi ‘bruciare’ da Cristo: “Essere credenti non è facile. Credere è affidarsi, fidarsi, accogliere la parola su Dio che Gesù è venuto a pronunciare, superare le mille contraddizioni presenti nei nostri cuori, affrontare le difficoltà della vita tenendo la luce della speranza accesa nei cuori, leggere alla luce del Vangelo le incoerenze che troviamo nella nostra vita e nella vita della comunità cristiana. Credere è una lotta, un combattimento spirituale. Molti pensano alla fede come ad una certezza acquisita, un’assicurazione sulla vita, una semplificazione delle questioni. Credere, invece, è per sempre imparare, per sempre divenire cercatori, per sempre orientati e inquieti, rivolti alla totalità che ci sfugge, pur possedendola. Credere è una lotta. L’annuncio del Vangelo è segno di contraddizione, il modo, così amato dal Padre da dare il Figlio, vive con fastidio l’ingerenza divina e preferisce le tenebre alla luce”.  Anche “Pagine apertedi settembre, il periodico di informazione della Mci di Rüsselsheim, dedica alla fede gli articoli di apertura.

Zona Nord: pellegrinaggio alla Basilica di St. Clemens di Hannover il 3 ottobre 2013In occasione della Festa dell’Unità tedesca, il 3 ottobre 2013, la Zona Nord organizza per tutte le Missioni del nord Germania un pellegrinaggio alla Basilica St. Clemens di Hannover. Il programma prevede: alle ore 11,30 ritrovo sul piazzale della Basilica, alle 12,00 s. messa comunitaria concelebrata da tutti i sacerdoti presenti e conclusa con una foto di gruppo, pranzo e visita alla città. Il Delegato di Zona p. Natali Pierino invita a portare gli stendardi delle Missioni. Si approfitterà dell’occasione per presentare il nuovo progetto diocesano di Hannover in merito alla pastorale delle Comunità d’altra madre lingua: di riunirle in un Centro Internazionale, sotto il tetto della Parrocchia locale.

Si riunisce il Consiglio di Amministrazione della Migrantes: giovedì 5 settembre 2013, nella sede della Fondazione. All’ordine del giorno: il saluto del nuovo Presidente mons. Montenegro, approvazione dell’ultimo verbale, situazione amministrativa del primo semestre 2013, Dossier Statistico Immigrazione e Rapporto Italiani nel Mondo 2013, Programmazione 2013-2014, borse di studio e di ricerca, richieste di progetti di carità da presentare alla Cei, la sede della Delegazione delle Mci di Parigi, varie. Se ci sono proposte o idee, prego di farmele pervenire al più presto, non oltre martedì 3 settembre.

Deceduta la mamma di don Francesco Casa (Francoforte) – Dopo diversi mesi di malattia è deceduta al paese natio, nella provincia di Sorrento, sabato 10 agosto 2013, la signora Carolina Casa, mamma del missionario di Francoforte don Francesco Casa. Don Francesco rientrerà dall’Italia il 5 settembre. A lui le più vive condoglianze, alla signora Carolina il nostro ricordo nella preghiera.

È deceduto il 22 agosto a Colonia Mosna Diego, fratello di p. Corrado Mosna (Mci di Darmstadt). Era venuto in Germania nel 1974, portando con sé una piccola macchina per produrre tortellini con cui rifornire i ristoratori italiani. Quella macchina si è lentamente moltiplicata e ingrandita, fino a diventare la ditta Mosna GmbH, molto attiva nell’ambito della lavorazione della pasta fresca e della ristorazione, oggi  con 32 prodotti alimentari ed una trentina di dipendenti. Una messa di suffragio e di addio per Diego sarà celebrata mercoledì 28 agosto, alle ore 15,30, nella chiesa St. Laurentius  di Köln/Ensen (Engelstr. 7): a lui il riposo eterno, a p. Corrado e familiari la nostra vicinanza nel lutto.

Ritemprati dalla pausa estiva, auguro a tutti una ottima ripresa del lavoro nella propria Comunità ed un nuovo anno pastorale benedetto dal Signore.

p. Tobia Bassanelli, Delegato

 

 

 

Deutsche Bischofskonferenz
Chiesa Cattolica Italiana
Bistums Limburg
Corriere d'Italia