Delegazione MCI

Carissimi,

un nuovo periodo di Avvento è alle porte (da domenica 29 novembre). Un nuovo anno liturgico, accompagnati da Luca. Una ripetitività triennale che non vuole creare assuefazioni, ma semplicemente permettere di riscoprire la Parola di Dio in modo nuovo e più approfondito, in situazioni diverse, grazie anche a quella saggezza aggiuntiva che viene dal passare degli anni, dall’alternarsi delle stagioni liturgiche. All’indomani dei tragici fatti di Parigi, abbiamo tutti bisogno di trovare la strada giusta per fermare ogni forma di violenza. È sicuramente una preoccupazione che ci accompagnerà anche negli incontri di Zona della prossima settimana.

Uscito l’indirizzario 2015-2016 delle Mci. È in corso di spedizione a tutte le nostre Comunità l’indirizzario 2015/2016 delle Missioni Italiane in Germania, Scandinavia, Belgio, Lussemburgo e Olanda, aggiornato al mese di ottobre. Ad ogni Missione vengono spedite almeno 2 copie (una per il missionario ed una per l’ufficio/segretaria), ulteriori copie dove c’è il collaboratore/trice pastorale e altro personale. Chi ha bisogno di copie aggiuntive, le chieda in Delegazione. Prego di segnalarci subito errori o aggiornamenti, in modo che almeno l’edizione online sia il più possibile aggiornata. Se mancano diversi dati personali, è perché gli interessati, nonostante le reiterate richieste, non li hanno fatti pervenire. Un indirizzario completo non può prescindere dalla collaborazione di tutti.

Presentato in Germania il Rapporto Italiani nel Mondo - Giovedì 29 ottobre 2015 ha avuto luogo a Berlino la presentazione del Rapporto Italiani nel Mondo, con gli interventi di mons. Gian Carlo Perego, Direttore Generale della Migrantes, di Delfina Licata, curatrice del Rapporto e di Edith Pichler dell’Università di Potsdam. Gli stessi relatori hann presentato il Rapporto venerdì 30 ottobre a Colonia, presso l'Istituto Italiano di Cultura, con la partecipazione del Delegato delle Mci e gli interventi del direttore dell’Istituto Lucio Izzo e del Console Emilio Lolli. Mons. Gian Carlo Perego ha parlato dell'impegno culturale della Chiesa italiana nei confronti degli italiani all'estero. Delfina Licata ha presentato il quadro statistico e sociale degli italiani che oggi vanno all’estero. Edith Pichler ha parlato degli italiani in Germania e padre Tobia Bassanelli del lavoro delle Missioni, dagli anni 50 agli attuali impegni (relazione in allegato). Le Comunità che desiderano organizzare una presentazione, possono richiedere in Delegazione una copia gratuita del Rapporto 2015.

Riunito il Consiglio di Delegazione – “La famiglia cristiana, in un mondo che cambia”: è il tema scelto dal Consiglio di Delegazione, riunitosi nei giorni 9-10 novembre a Mainz, per il Convegno Nazionale del prossimo anno (19-22 settembre 2016 al Kloster Steinfeld, nella diocesi di Aachen). Sulla base delle indicazioni del recente Sinodo e delle conclusioni che verranno prese dal Papa nei prissimi mesi, potremo riflettere su come riempire di vita e di futuro le nostre famiglie, analizzandone gli aspetti più importanti, dalla sessualità alla trasmissione della fede, in una società che propone anche altre convivenze ed altri valori. Siamo alla ricerca di adeguati relatori e di possibili testimonianze, non necessariamente di coppie riuscite, che ognuno può segnalare alla Delegazione. Gli Esercizi Spirituali (15-19 febbraio 2016 a Maria Laach), condotti da p. Pani sulla Misericordia nella Bibbia, vista nella sua capacità di unire. È in corso la spedizione dell’invito e del programma.

Zona Sud: la scuola di formazione teologica 2015-2016 – Sabato 21 novembre 2015 prende avvio la scuola di formazione telogica 2015-2016 della Zona Sud, centrata sul tema dell’anno giubilare, la Misericordia. Sono 8 incontri, che si tengono una volta al mese, di sabato, dalle 9,30 alle 12,30, a Esslingen (nella sala parrocchiale di Sant’Elisabeth, Häuserhaldenweg 38). Il corso è aperto a tutti, anche a chi non ha un titolo scolastico specifico. In particolare è rivolto ai collaboratori attivi nelle Missioni (catechisti, membri dei CP, coordinatori di Gruppi, lettori, ministranti, ecc.). La quota di iscrizione è di 50 euro e di 10 per ogni lezione frequentata. I docenti sono: don Gregorio Milone, Sr. Nunzia Daniele, don James e don Richard. Per ulteriori informazioni e iscrizioni: formazione.laici@gmail.com, tel. 0711-350392 (don Gregorio), tel. 0711-25859913 (sr. Nunzia).

Mci Darmstadt: finisce l’esperimento del Pfarrvikar – L’esperimento di una piena integrazione della Comunità di lingua italiana nella parrocchia di St. Fidelis, sia per la sede (nei locali parrocchiali), sia per il missionario (assunto come Pfarrvikar, e quindi alle dipendenze del parroco tedesco) che per l’amministrazione, è finita. Almeno per quanto riguarda il missionario. A partire dal primo di dicembre 2015 il Pfr. Rudolf Moche è stato esonerato dal compito di Leiter della Comunità Italiana. Dallo stesso giorno la carica di Leiter passa a don Fabio Seccia, attivo nella Comunità come Pfarrvikar dal mese di luglio. Era un provvedimento che si auspicava da tempo, considerate le reciproche notevoli difficoltà di diverso tipo. L’esperimento era inizato tre anni fà con l’arrivo di don Alkindi, ma non ha funzionato come si sperava. La sede resta per ora dov’è, ma non è detto che in futuro si trovi di meglio. A don Fabio i migliori auguri.

Risolta la sede vacante della Mci Berlino: arriva don Stanislao – Delle due candidature presentate, prima quella di don Mietek (Mci di Norimberga) e poi quella di don Stanislao (parroco in Italia), la diocesi di Berlino ha optato per don Stanislao, laureato in Teologia Fondamentale, parroco di Marina di Ravenna e di Punta Marina Terme (diocesi di Ravenna), che desidera continuare a lavorare con gli italiani ma nelle Missioni in Germania. Originario di Rychwald (Polonia), dopo 12 anni di attività pastorale nelle parrocchie in Polonia, dal 1998 ad oggi ha svolto il suo lavoro pastorale in Italia, prima nella diocesi di Ferrara, e poi dal 2006 in quella di Ravenna. Sono grato a don Mietek per la sua disponibilità a cambiare Missione ed auguro a don Stanislao un buon inserimento a Berlino e buon lavoro (dovrebbe iniziare dai primi di dicembre).

Visita Ad-limina: la Chiesa tedesca per rifugiati e migranti – Durante la visita “ad-limina” (16-20 novembre 2015), la Conferenza episcopale tedesca ha incontrato il Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e Itineranti. Il presidente della Kommission XIV für Ausländerfragen, il vescovo di Hildesheim Norbert Trelle, ha informato su quanto la Chiesa tedesca sta facendo per i rifugiati e per i migranti. In Germania quest’anno sono già stati accolti oltre 750.000 profughi. Nelle parrocchie ogni giorno più di 100.000 volontari li aiutano a trovarsi bene. Quest’anno le diocesi tedesche hanno messo a disposizione 66 milioni di euro per progetti a favore dei profughi, cui vanno aggiunti i 32 milioni di euro già spesi a favore dei profughi nei Paesi di crisi. Attraverso il Forum cattolico “Vivere nell’illegalità” vengono aiutate le persone non in regola con il soggiorno. Nelle 27 diocesi operano circa 450 “missiones cum cura animarum”, nelle quali sono imegnati oltre 500 sacerdoti e religiosi, in 35 differenti gruppi linguistici. È stato inoltre nominato un apposito Incaricato per rifugiati, il vescovo di Amburgo dr. Stefan Heße, che per il 24 novembre ha convocato a Würzburg un “Vertice cattolico sui profughi”.

A fine mese la riunione del CdA della Migrantes – Lunedì 30 novembre 2015 si riunisce a Roma il Consiglio di Amministrazione della Migrantes. All’ordine del giorno, dopo il saluto del nuovo presidente mons. Guerino Di Tora e la lettura/approvazione del verbale dell’ultima riunione (18 maggio 2015), l’ordine del giorno prevede la presentazione del preventivo per il 2016, il vademecum alle diocesi sull’accoglienza dei richiedenti asilo in parrocchia, il resoconto del pellegrinaggio dei Rom e dell’incontro con il Papa, il Convegno Europeo delle Mci a Brescia a 50 anni dal Concilio, il Rapporto Italiani nel Mondo 2015, i progetti presentati sulla mobilità umana. Farò volentieri presenti le valutazioni sul Convegno di Brescia da parte di quanti di noi hanno partecipato.

Diocesi di Freiburg: ora anche dopo i 75 anni – Tutti ricordano don Santi, che avrebbe continuato volentieri a lavorare nella sua Missione di Pforzheim, ma la ferrea legge del compimento dei 75 anni (che prevede la cessazione e la decadenza da ogni responsabilità direttiva, cioè l’obbligo di andare in pensione) non lo permise. Per cui nel gennaio dello scorso anno si è congedato dalla Comunità, presa poi in mano dai Padri Guanelliani. Ora le cose sembrano cambiate. Don Mimmo Fasciano, missionario a Villingen, che lo scorso 6 aprile 2015 ha compiuto 75 anni, è stato invitato dal Referent per le Comunità d’altra madre lingua a continuare nel suo impegno pastorale in Missione, senza limiti di tempo, almeno fino a quando la salute lo permetterà. Grazie a don Mimmo per la sua disponibilità ed auguri perchè le energie lo accompagnino ancora il più a lungo possibile.

A Berlino il 3 dicembre la consegna del Premio contro la xenophobia - Istituito dalla Chiesa cattolica tedesca durante l’Assemblea episcopale del 23-27 febbraio 2015 a Hildesheim, con scadenza il 30 aprile 2015 per la presentazione delle candidature, il primo premio cattolico contro la xenophobia ed il razzismo verrà consegnato giovedì 3 dicembre, alle ore 17,30, nella Gedenkkirche Maria Regina Martvrum a Berlino. 86 le proposte arrivate alla giuria. I vincitori sono rispettivamente: p. Oliver Potschien (Duisburg-Marxloch), l’iniziativa ecumenica “Magdeburg aktiv gegen rechts” e “CAMPUSAsyl” (Regensburg). Dopo il saluto del nunzio mons. Eterovic e del rettore della Chiesa p. Zimmermann, terrà la relazione di fondo la rappresentante del Governo Barbara John. La Laudatio toccherà alla vice presidente del Bundestag Ulla Schmidt. Il vescovo di Hildesheim Norbert Trelle, presidente della Migrationskommission della DBK, consegnerà i premi. Seguirà quindi un ricevimento.

60° dell’Anwerbevertrag tra Germania e Italia – Il 20 dicembre 1955 Italia e Germania firmavano a Roma il primo accordo per l’invio di manodopera italiana in Germania. In occasione del 60° anniversario, le Acli-Germania, assieme a KAB e Fondazione Migrantes, promuovono presso l’Accademia di Stuttgart/Hohenheim una duplice manifestazione per celebrare l’avvenimento: venerdì sera 18 dicembre 2015 una cerimonia commemorativa con diverse autorità politiche e religiose; sabato 19 dicembre un Simposio sull’emigrazione italiana in Germania, con diversi relatori, tra cui il Direttore della Migrantes mons. Perego. In allegato invio l’invito alle Mci ed il programma della manifestazione.

Termino augurando buona Festa di Cristo Re. Ci vediamo fra pochi giorni negli incontri di Zona. Cari saluti.

p. Tobia Bassanelli, Delegato

Deutsche Bischofskonferenz
Chiesa Cattolica Italiana
Bistums Limburg
Corriere d'Italia