Delegazione MCI

Circolare 01/2014

Carissimi,

nella speranza che il Natale abbia soddisfatto le attese e con l’augurio che l’anno da poco iniziato porti a compimento i tanti progetti, riprendiamo gli incontri epistolari. Ricordo subito che chi ha informazioni o comunicazioni da fare arrivare a tutti, non ha che da inviarmele, in modo che le possa inserire nelle circolari.

Convocate le Commissioni Giovani e Laici (il 13.1.2014) – Sono state convocate le Commissioni del Meeting Giovani 2014 e del Convegno Nazionale Laici 2014 per lunedì mattina 13 gennaio 2014, presso la Missione di Mainz (Emmeranstr. 15), con inizio rispettivamente alle 10,00 ed alle ore 11,00. Ambedue le Commissioni sono chiamate a definire i contenuti e lo svolgimento dei rispettivi appuntamenti Nazionali (16-18 maggio 2014 il Convegno Laici; 21 giugno 2014 il Meeting Giovani). Verrà fatto anche il punto sullo stato di preparazione dei convegni di zona dei Giovani e dei Collaboratori volontari, per cui sarebbe bene che i Delegati di Zona inviassero al più presto le debite informazioni al vice delegato mons. Donatelli.

Si riunisce il Consiglio di Delegazione (13-14.1.2014) – Per i giorni 13-14 gennaio 2014 è convocato a Mainz, presso l’Herbacher Hof, il Consiglio di Delegazione, abbastanza rinnovato in seguito al ricambio delle cariche in novembre nelle Zone Nord e Sud (vedi le circolari precedenti). Dopo le informazioni dalle Zone/Commissioni/Delegazione, il primo punto di rilievo sarà una riflessione su “Matrimonio e famiglia nella migrazione”, anche per dare un nostro contributo al sondaggio in corso in preparazione al Sinodo dei vescovi di ottobre. Consuntivi 2013 e preparazione degli appuntamenti di quest’anno (all’insegna del tema del Dialogprozess “la testimonianza oggi nella chiesa”) sono gli altri punti dell’incontro. Nel frattempo ognuno può segnalare proposte ed inviare contributi.

Parte la campagna a sostegno del Corriere d’Italia – Nei primi sei mesi dell’anno avrà luogo una duplice campagna a sostegno della nostra stampa nazionale, il mensile Corriere d’Italia. In primo luogo nei confronti delle Missioni, per coinvolgerle maggiormente nell’invio di informazioni (cronache, foto di manifestazioni, interventi tematici, ecc. anche attraverso collaboratori disponibili a questo servizio). Da questo punto di vista, il giornale è migliorato, ma non si deve limitare a poche Comunità: tutte possono inviare notizie e contributi, con testi o con foto). La seconda azione si rivolge ai distributori della testata ed ai lettori. Vogliamo verificare la reale distribuzione sul territorio (in alcune zone le copie sono poche, altrove sono troppe, da altre parti mancano del tutto). Oltre ad una apposita lettera del responsabile della testata dr. Mauro Montanari, sono previsti alcuni incontri nelle città più grosse per raccogliere stimoli e suggerimenti, incontri che verranno programmati nelle riunioni del Consiglio di Amministrazione  e della Redazione il prossimo 15 gennaio.

Il 19 gennaio Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato – Si chiama mondiale, ma si svolge soprattutto in Italia, su iniziativa della Chiesa Italiana, per sensibilizzare sul tema delle migrazioni, sviluppare il senso dell’ospitalità e dell’accoglienza, raccogliere fondi per le iniziative della Migrantes.  Il 19 gennaio 2014 si celebreranno i 100 anni di magistero sulle migrazioni, da quando cioè Benedetto XV, allo scoppio della prima guerra mondiale, portò l’attenzione su profughi e rifugiati in Europa. Ora papa Francesco, riproponendo la stessa attenzione,  invita a passare da una “cultura dello scarto” a una “cultura dell’incontro”. La Giornata sarà celebrata nel Triveneto, “anche in occasione – spiega mons.  Perego - del centenario della morte di Pio X, che molto contribuì a portare l’attenzione sul dramma dell’emigrazione italiana e dei rifugiati, attraverso la costituzione nel 1912 del primo ufficio per l’emigrazione presso la Concistoriale e nel 1914 la creazione del Pontificio Collegio per l’emigrazione italiana, che avrebbe formato i sacerdoti diocesani destinati a seguire gli emigrati”. In allegato rimando il messaggio del Papa per la Giornata.

Quale il nostro contributo alla Bilaterale italo-tedesca? – Nei giorni 20-21 febbraio 2014, il presidente della Cemi mons. Francesco Montenegro ed il Direttore Generale della Migrantes  mons. Giancarlo Perego, in rappresentanza della Chiesa italiana, incontreranno a Colonia il Presidente della Kommission XIV für Migrationsfrage della DBK e vescovo di Hildesheim  mons. Norbert Trelle, ed il Nationaldirektor  für die Ausländerseelsorge Stefan Schoe, in rappresentanza della Chiesa tedesca. Partecipa all’incontro la Delegazione delle Mci in Germania e Scandinavia (il sottoscritto e mons. Donatelli). Lo scopo dell’incontro è di presentare i reciproci piani in merito ai flussi migratori, più specificamente le linee pastorali della chiesa tedesca e di quella italiana nei confronti dei cattolici italiani residenti in Germania. Da qui l’importanza anche della nostra presenza,chiamata ad esporre il progetto pastorale delle Comunità Italiane, chiarendo  attese e presentando proposte ad ambedue le chiese. È uno dei punti all’ordine del giorno del prossimo incontro del Consiglio di Delegazione. Ma tutti sono invitati a segnalare problemi ed a dare suggerimenti.

I 19 orfani dei fratelli di don Jean Bonane Bakindika (Leonberg) – Nella sua lettera di auguri natalizi e per l’Anno Nuovo, ci scrive il missionario di Leonberg don Jean Bonane Bakindika: “È difficile vedere morire due fratelli lasciandoci camminare in questa valle di lacrime, ma è davvero una consolazione poter sperimentare che non siamo mai soli. Per questo vorrei ringraziarvi con tutto il cuore del sostegno morale, spirituale e finanziario che mi avete dato nel tempo della prova. Con l’offerta di 2.000 euro ricevuta per i 19 orfani dei miei fratelli deceduti improvvisamente quest’anno 2013 in Kongo, abbiamo comprato un pezzo di terra presso la città di Beni (Congo), nel quale stiamo ora costruendo pian piano un tetto dove possano continuare a vivere e a crescere. Grazie di cuore di esservi uniti profondamente a noi. Dio vi dia, a voi e a tutti i confratelli missionari in Germania e Sandinavia, benedizione e salute”.

Ricerca di lavoro in Germania – Giunge in Delegazione questa richiesta di lavoro: la coppia Mauro D’Ambrosio e Forcina Agnese, di Formia (provincia di Latina, diocesi di Gaeta), dopo quindici anni di attività artigianale nel settore della falegnameria e arredamenti (Mauro è un artigiano ebanista) a causa della crisi sono stati costretti a chiudere l’attività e ora stanno cercando possibilità di lavoro in Germania. Non conoscono il tedesco. Per eventuali contatti: tel. 0039 331 7894571, laborlegno.dambrosio this is not part of the email @ I don't like SPAM gmail.com.

Rinnovati auguri – Nei giorni scorsi, in occasione del Natale e dell’Anno Nuovo, sono arrivati in Delegazione molteplici messaggi augurali. Il team della Delegazione ringrazia di cuore e rinnova per l’anno nuovo, a tutti, operatori pastorali e collaboratori laici, giorni di santità e di pace, giorni benedetti dal Signore. Dove non arriverà la nostra buona volontà, stiamo sicuri che Lui saprà completare i nostri sforzi. Invio in allegato il programma del 2014 (con tutti gli appuntamenti dell’anno, da segnare subito nel proprio calendario, a partire dagli incontri di zona di febbraio e dagli esercizi spirituali di marzo, presto arriveranno i rispettivi inviti) ed il pensiero religioso per l’anno nuovo in onda questa sera su Radio Colonia.

Cari saluti e buon lavoro.

 

p. Tobia Bassanelli, Delegato

Deutsche Bischofskonferenz
Chiesa Cattolica Italiana
Bistums Limburg
Corriere d'Italia