Delegazione MCI

Circolare Nr. 10/2017

Carissimi,

con il Convegno Nazionale di Schöntal abbiamo inaugurato ufficialmente il nuovo anno pastorale - che sarà focalizzato sui giovani - e la nuova legislatura del Consiglio di Delegazione, che si propone di seguire da vicino i cambiamenti avvenuti o in atto nelle Diocesi, per aiutare le Comunità a partecipare attivamente alle ristrutturazioni ed ai progetti pastorali, in modo che passi il modello di presenza più adatto alle nuove situazioni ed alle nostre esigenze.

Tenuto il Convegno Nazionale 2017 delle MCI – Posto stupendo, relazioni qualificate, dibattito acceso. In conclusione: valeva la pena partecipare. Una sintesi del Convegno Nazionale delle nostre Comunità, tenuto al Kloster Schöntal nei giorni 18-21 settembre sul tema ecumenico “Superare le divisioni alla luce del Vangelo”, la trovate sul Corriere d’Italia in distribuzione in questi giorni, assieme ad un estratto della mia relazione (che qui allego nella versione ufficiale completa), per cui non mi dilungo. Inviterei a leggere almeno la terza parte, quella che riguarda la programmazione del nuovo anno pastorale (che avrà come tema centrale quello giovanile), e delle nuova legislatura, una cui priorità sarà l’analisi dei cambiamenti avvenuti o in corso nelle diocesi tedesche e la rispettiva collocazione delle nostre Comunità. I cammini ed i modelli che ne conseguono possono essere diversificati, ma sempre espressione di un impegno comune e condiviso, all’interno della Chiesa che è in Germania, nella professione dell’unica fede, ma rispettosa delle diverse identità religiose e culturali. Tutte le relazioni sono state registrate; verrà fatto un CD, che poi invieremo alle Comunità.

Il Papa ai Direttori Nazionali UE per l’emigrazione – Venerdì mattina 22 settembre il Papa ha ricevuto in udienza i direttori nazionali della pastorale per i migranti partecipanti all'Incontro promosso dal Consiglio delle Conferenze Episcopali d'Europa (Ccee) nei giorni 21-23. Presenti per la Germania il Nationaldirektor Stefan Schohe e per l’Italia il nuovo Direttore generale della Migrantes don Giovanni De Robertis. "Non vi nascondo – ha detto loro il Papa - la mia preoccupazione di fronte ai segni di intolleranza, discriminazione e xenofobia che si riscontrano in diverse regioni d'Europa. Esse sono spesso motivate dalla diffidenza e dal timore verso l'altro, il diverso, lo straniero. Mi preoccupa ancor più la triste constatazione che le nostre comunità cattoliche in Europa non sono esenti da queste reazioni di difesa e rigetto, giustificate da un non meglio specificato 'dovere morale' di conservare l'identità culturale e religiosa originaria". Francesco invita la comunità cristiana a vedere nei flussi migratori “una opportunità in più di realizzare pienamente la propria cattolicità, elemento costitutivo della Chiesa che confessiamo ogni domenica nel Credo” e “un’occasione privilegiata di annunciare Gesù Cristo e il suo Vangelo senza muoversi dal proprio ambiente”. In allegato il testo completo del discorso del Papa.

Cambio di missionario a Pforzheim: p. Arcangelo Biondo nuovo parroco – Domenica 17 settembre la Comunità Italiana di Pforzheim si è congedata da p. Wieslaw Baniak, che rientra in Polonia dopo aver retto per 4 anni la Missione, ed ha dato il benvenuto al nuovo parroco, il guanelliano p. Arcangelo Biondo. La messa si è tenuta nella Barfüsserkirche, pasto e festa nella Missione. Tra i presenti il decano Ihle Bernhard, p. Mette Johannes, il Consigliere generale p. Luigi Di Giambattista, che ha cercato di spiegare come mai questo cambiamento dopo così poco tempo (le competenze di p. Baniak sono richieste con urgenza in una periferia di Cracovia). Impossibilitato a partecipare per impegni nella mia Comunità, ho inviato un messaggio di gratitudine a p. Baniak, “per tutto il lavoro pastorale svolto”, e di benvenuto a p. Biondo, augurando un buon inserimento in Germania e nella Comunità di Pforzheim, “in modo che possa trovarsi pienamente a suo agio e possa dare il meglio di sé. E che resti a lungo”. Di nuovo benvenuto e auguri.

Großpfarreien: quale posto per le nostre Comunità? Il 3 ottobre, festa dell’Unità Tedesca, da parecchi anni la Zona Centro organizza una giornata per i membri dei Consigli e dei Collaboratori pastorali volontari. Il tema di quest’anno era: “Le nuove strutture delle comunità tedesche (Großpfarrei): quale posto per le comunità di altra lingua madre?” Presenti come relatori i referenti delle diocesi di Limburg (Heribert Schmitt) e di Fulda (Pfr. Hans Paul Dehm), che hanno presentato la situazione e le prospettive nelle due diocesi. La diocesi di Mainz, alle prese con le celebrazioni della Festa dell’Unità Tedesca, non ha potuto inviare qualcuno. Relazioni, domande, lavori di gruppo e dibattito in assemblea, concluso con la s. messa, hanno sicuramente contribuito ad illuminare il cammino delle Missioni della zona all’interno della Chiesa locale. L’incontro si è tenuto nella comunità italiana di Rüsselsheim. Vi hanno partecipato una cinquantina di persone, provenienti da 11 Comunità.

Amburgo: i Delegati incontrano il vescovo Heße. Il nuovo presidente della Migrationskommission della Conferenza Episcopale Tedesca, l’arcivescovo di Amburgo dr. Stefan Heße, ha invitato i Delegati dei gruppi etnici più consistenti (polacchi, italiani, croati, spagnoli e portoghesi) per un colloquio sulla situazione e le prospettive della pastorale per gli stranieri in Germania. L’incontro ha avuto luogo giovedì 5 ottobre ad Amburgo. Dopo la presentazione della diocesi da parte del vescovo e l’intervento del Nationaldirektor Schohe, ogni Delegato ha presentato una breve relazione sul proprio ambito operativo (numero delle Comunità e dei sacerdoti, temi e iniziative di formazione nell’attuale anno pastorale, ecc.). Il vescovo Heße, che ha seguito con interesse le 5 relazioni, anche con specifiche domande, è stato recentemente in Sicilia (dal 5 all’8 settembre) per vedere da vicino la situazione dei rifugiati alle frontiere esterne dell’UE ed il lavoro delle organizzazioni ecclesiali. Ha incontrato tra gli altri il responsabile della Caritas italiana card. Francesco Montenegro (Agrigento) e il presidente della Conferenza episcopale siciliana l’arcivesco di Catania Salvatore Gristina. Ha concluso il suo viaggio invitando l’Europa ad una maggior solidarietà con l’Italia.

Zona Centro: concluso il triennio di teologiaParte l’anno integrativo.

Con la Messa, la consegna dei diplomi ed il rinfresco, si è concluso sabato 9 settembre 2017 il triennio di teologia per laici della Zona Centro. Il vicedelegato e direttore del corso mons. Luciano Donatelli ha presieduto l’Eucarestia, concelebrata con il professore di Sacra Scrittura p. Beutler ed il missionario locale don Marek. Un grazie per l’organizzazione e vive congratulazioni ai corsisti sono giunte da tutti i docenti, fatte proprie dal Delegato p. Tobia, che nel suo saluto ha sottolineato l’importanza della formazione teologica per i laici. La segretaria Teresa Sepe ha annunciato che nel 2017-2018 si terrà un anno integrativo, per approfondire alcuni temi. La prima lezione sarà sabato 28 ottobre, durante la quale verranno comunicati i temi specifici ed i nomi dei docenti. Gli altri appuntamenti sono: 25 novembre, 27 gennaio, 24 febbraio, 17 marzo, 26 maggio e 9 giugno del 2018. Il corso si terrà sempre presso la Missione di Mainz, dalle ore 10.00 alle 13.00. Costa 5 euro a giornata. Sono aperte le iscrizioni (nelle Missioni o all’email teresa.sepe this is not part of the email @ I don't like SPAM gmx.de).

Diocesi di Freiburg: Jahrestagung delle Missioni il 18 ottobre – Il Domkapitular Peter Birkhofer della Diocesi di Friburgo/Brsg ha convocato per mercoledì 18 ottobre 2017 al Collegium Borromäum cittadino (Schoferstr. 1), dalle 9.30 alle 16.00, la Conferenza diocesana (Jahrestagung) degli operatori pastorali (sacerdoti e collaboratori) delle Comunità d’altra madre lingua. Dopo la presentazione dei cambiamenti avvenuti in curia, in particolare nell’ufficio per la Migrantenpastoral, ogni Missione è invitata a fare una relazione (di circa 5 minuti) sulla propria realtà pastorale. Verranno anche presentate le linee di fondo della Diocesi relative la “Pastoralkonzeption für die Missionen“ e la loro „Rechstellung“ (Kirchenrecht).

Un appuntamento quindi molto importante per le Comunità italiane di Mannheim, Pforzheim, Karlsruhe/Ettlingen, Villingen/Singen, che, messe a confronto con gli orientamenti diocesani varati il 29 giugno 2017, vedranno come in concreto andrà concepita e realizzata la presenza pastorale delle Comunità d’altra madre lingua.

Varie in breve. Tutte le Comunità avranno ricevuto o stanno ricevendo in questi giorni l’Indirizzario 2017-2018. Chi ha bisogno di altre copie, le richieda alla segreteria della Delegazione. Ognuno controlli inoltre i propri dati (personali e della Missione), in modo da far arrivare subito le correzioni o le integrazioni (l’indirizzario online può essere subito aggiornato).

L’Assemblea del “Fondo di Solidarietà”, riunita martedì 19 settembre 2017 al Kloster Schöntal, in occasione del Convegno Nazionale, ha aggiornato alcuni punti dello Statuto (per es. la composizione del Direttivo, legata ancora alle 8 zone pastorali), ha eletto il nuovo direttivo (che concide con una parte del CdD) e i due revisori dei conti, don Silvestro e Tonino Caponegro.

È in corso con i Salesiani la trattativa per dare un nuovo sacerdote alla Missione di Dortmund. Don Roman, dell’Ispettoria polacca di Pila, è pronto a mettere a disposizione un sacerdote. La decisione definitiva però spetta al nuovo Ispettore Tedesco, P. Reinhard Gesing, a cui abbiamo inoltrato la debita domanda.

La Scuola italo-tedesca Papa Giovanni XXIII, scuola media unificata superiore dell’Arcidiocesi di Colonia, con sede a Pulheim-Stommeln (Hauptstr. 1), sabato 25 novembre tiene la Giornata delle Porte Aperte, dalle 10.00 alle 13.00: una buona occasione per conoscere come questa scuola si è adattata ai tempi.

Martedì 17 ottobre viene presentato a Roma, alle ore 10.00, presso l’Auditorium del The Church Palace Domus Mariae (via Aurelia 481) il Rapporto Italiani nel Mondo 2017. Nel pomeriggio del giorno prima il nuovo Direttore generale della Migrantes don Giovanni De Robertis incontra i Delegati Nazionali Mci dell’ Europa.

Nei giorni 9-10 ottobre si riunisce ad Aschaffenburg il Consiglio di Delegazione.

Deutsche Bischofskonferenz
Chiesa Cattolica Italiana
Bistums Limburg
Corriere d'Italia