Delegazione MCI

Carissimi,

il mese di Maggio, da poco iniziato, secondo la tradizione cattolica è il mese “mariano” per eccellenza, anche per le diverse feste dedicate alle Madonna: 8 maggio Pompei, 13 maggio Fatima, 24 maggio Maria Ausiliatrice, 31 maggio Visitazione. Tra i diversi pellegrinaggi mariani di questo mese ricordo che molte Comunità andranno a Lourdes (9-13 maggio, programma comune in allegato) e la Zona Sud a Zwiefalten (21 maggio). 

Verso il Meeting Giovani 2018 (Aschaffenburg, 8-10 giugno) – È stato spedito  nei giorni scorsi a tutte le Missioni, perchè trasmettino il tutto ai propri giovani, l’invito ed il programma del Meeting Giovani 2018. L’importante appuntamento giovanile si terrà nei giorni 8-10 giugno 2018 ad Aschaffenburg, presso la Fraternità Francescana di Betania (Kapuzinerplatz 8), all’insegna del tema “Venite e vedrete”. “Il viaggio dell’anima alla ricerca di Dio”, precisa subito il sottotitolo, brevemente poi spiegato nel programma all’interno del pieghevole (vedi allegato). La lettera di accompagnamento ai missionari (pure in allegato) chiarisce che i Meeting sono due: per i giovanissimi (dai 15 ai 18 anni) della Zona Centro e per educatori/animatori (19-30 anni) provenienti da tutta la Germania. Chi avesse bisogno di incontri promozionali in Missione, di informazioni o di altre forme di supporto, deve solo prendere contatto con il Team organizzativo, scrivendo all’indirizzo email mc.giovani this is not part of the email @ I don't like SPAM gmail.com.

In estate cambio di missionario alla Comunità di Wiesbaden – Con la fine di luglio termina l’impegno pastorale di p. Vincenzo Tomaiuoli (scalabriniano) alla Missione di Wiesbaden, perchè chiamato dai suoi superiori ad operare altrove. L’addio ufficiale alla Comunità è previsto alla messa di domenica 3 giugno. Gli succederà don Giuseppe Cagnazzo, attualmente parroco a Taranto, Assistente diocesano adulti di Azione Cattolica e Direttore dell’Ufficio diocesano di Pastorale familiare. In occasione della sua presentazione nella diocesi di Limburg, lunedì 23 aprile 2018, sia il Referent delle Comunità d’altra Madrelingua Heribert Schmitt come il Dezernent del personale Georg Franz, hanno sottolineato l’importanza della conoscenza del tedesco e la capacità di saper lavorare in team. La sua assunzione è prevista per la metà di luglio, ma l’ingresso ufficiale non è ancora stato fissato. Grazie a p. Vincenzo per i due anni, sia pure solo a metà tempo, investiti a Wiesbaden. Benvenuto e auguri di buon lavoro (a tempo pieno) a don Giuseppe.

Rilevamento 2017 delle Comunità di lingua italiana: poco “ecumeniche”? – Hanno risposto 33 Comunità (su 83, vedi sintesi allegata) alla scheda inviata a gennaio 2018 per fotografare – almeno dal punto di vista statistico alcuni settori – le Comunità di lingua italiana in Germania e Scandinavia. Pur non avendo un valore assoluto, il campione delle risposte è in grado di delineare la situazione in generale o le tendenze in corso. Le nostre Comunità, nonostante l’aumento dei funerali, restano ancora relativamente giovani (i battesimi sono sempre molto superiori ai decessi), grazie in particolare anche ai nuovi arrivi, per i quali una Missione su tre organizza corsi di tedesco. Il 2017, l’anno dedicato all’ecumenismo in occasione dei 500 anni della Riforma, ha sfiorato solo in parte le nostre parrocchie, che in maggioranza, sia pure leggera, non hanno avuto celebrazioni ecumeniche particolari, né in proprio né in collaborazione con altre istituzioni. Un risultato per certi versi deludente – siamo nella terra di Lutero, non Italia -, che andrà capito e valutato.

A fine giugno corso della Migrantes per i nuovi missionari – Ogni anno la Migrantes, nella seconda metà di giugno, organizza un corso di formazione per i sacerdoti che poi verranno mandati all’estero o lavoreranno per una comunità d’altra madre lingua in Italia. Quets’anno il corso “Linee di pastorale migratoria” si terrà dal 25 al 29 giugno a Roma, presso Church Village (la ex-Domus Pacis, in via Torre Rossa 94). Verrà aperto lunedì 25 alle ore 15.00 dal Direttore Generale don Giovanni De Robertis, cui seguirà una relazione di p. Gabriele Beltrami su “Le migrazioni e la Chiesa: percorso storico-magisteriale”. Tra le relazioni dei giorni successivi: “Cittadinanza e integrazione: politiche migratorie in Italia (avv. Luca Insalaco), “L’impegno culturale: i rapporti e la storia della Migrantes” (dr. Simone Varisco), “Il dialogo ecumenico e interreligioso” (dr.sa Chiara Peri), “Nuovi missionari esteri” (don Carlo De Stasio), “La condizione dei migranti e l’impegno per la giustizia” (dr. Marco Omizzolo), “Il diritto di asilo in Europa e in Italia” (dr.sa Cristina Molfetta). Il corso si chiuderà con la partecipazione alla messa di Papa Francesco. Ai nuovi Missionari ricordo l’impegno di frequentarlo (chiedere il programma in Delegazione o alla Migrantes).

Le Comunità straniere al Katholikentag (9-13.05.18) – Dal 9 al 13 maggio 2018 si tiene a Münster il Katholikentag, la grande assise dei cattolici tedeschi, sul tema “Suche Frieden”, “Cerca la pace”. Il programma completo della manifestazione si può vedere sul sito www.katolikentag.de. Le Comunità d’altra lingua sono presenti con un proprio punto di riferimento, il “Treffpunkt St. Antonius”, presso la chiesa di St. Antonio (Antoniuskirchplatz 11) e con un proprio programma, che allego, curato dal Nationaldirektor Stefan Schohe e dal Referent diocesano Franz-Thomas Sonka. Tra le molte iniziative segnalo: il concerto “Musik verbindet” (giovedì 10 maggio, con cori e gruppi musicali delle Missioni, alle 19.00, sul prato dietro la Chiesa St. Antonio); la tavola rotonda sui cattolici d’altra lingua madre, “Bereicherung für die Ortskirche” (venerdì 11 maggio, alle 16.30, al Bistumarchiv 1); la liturgia delle Nazioni di venerdì 11, alle 18.30, nella Antoniuskirche) e la successiva Festa Internazionale delle Culture (nei locali attigui e sul prato). Ogni giorno, dalle 11.00 in poi, sono aperti il “Café International” e l’Informationszentrum, a cura delle Missioni della Diocesi di Münster. Per i dettagli vedere il programma allegato.

P. Heiner Wilmer SCJ nuovo vescovo di Hildesheim - Il Santo Padre ha nominato venerdì 06.04.2018 p. Heiner Wilmer SCJ nuovo vescovo della diocesi di Hildesheim. Padre Wilmer è il 10° Superiore generale della Congregazione dei Sacerdoti del Sacro Cuore di Gesù (noti come Dehoniani, dal fondatore p. Dehon). Verrà consacrato vescovo sabato 1 settembre 2018, alle ore 10.00, nel Duomo di Hildesheim (Hohe Domkirche St. Mariä Himmelfahrt), assumendo la responsabilità del 71° pastore della diocesi di Hildesheim, una delle diocesi più antiche. È stata fondata nel 815 e si trova nella Germania del Nord, su un territorio di 30.000 km quadrati. È composta da 119 parrocchie dove abitano circa 610.000 cattolici. Il lavoro pastorale è svolto da circa 200 sacerdoti. P. Wilmer, come nuovo vescovo, succede a Mons. Norbert Trelle, che ha retto a diocesi dal 2006 fino al 2017, al raggiungimento dei canonici 75 anni. Mons. Trelle, come presidente della 14ma Commissione dei vescovi tedeschi (für Migrationsfragen), aveva anche la responsabilità della pastorale per le Comunità d’altra madre lingua. In diocesi abbiamo due Missioni di lingua italiana, a Wolfsburg (con don Petro Hutsal) ed a Hannover (con p. Antos Rado).

Nasce la rivista online sui temi dell'integrazione e del dialogo - È nata “Migrangels”, la rivista di informazione sociale di “Agape srl Impresa sociale” che si propone di promuovere la conoscenza del fenomeno migratorio, la cultura del dialogo e dell’integrazione. La direzione della testata è stata affidata a Carmine Alboretti, giornalista professionista e già vicedirettore del quotidiano “la Discussione”, fondato da Alcide De Gasperi. “Il nostro intento - spiega - è quello di  far conoscere il tema delle migrazioni in tutta la sua complessità, ponendo in evidenza la centralità della persona umana. Il tutto realizzando un’azione editoriale ed educativa che mira a coinvolgere studenti e giovani richiedenti protezione internazionale in azioni di sensibilizzazione, informazione e comunicazione sui temi della solidarietà sociale, dell’integrazione e del contrasto a tutte le forme di discriminazione”. “Siamo convinti - aggiunge l’amministratore Massimo Esposito - di contribuire alla formazione di una nuova sensibilità, anche giornalistica, sul tema delle migrazioni, in linea con i principi della cd. Carta di Roma”. “Migrangels” viene distribuita gratuitamente attraverso internet, è multilingue, è affiancata da una App per informazioni in tempo reale e da una web radio.

La Migrantes compie 30 anni, l’Ucei 50 - In occasione dei 30 anni della Fondazione Migrantes e degli oltre 50 dell’Ucei, l’11 maggio, con inizio alle ore 10.30, si terrà presso la sede della Fondazione Migrantes (via Aurelia 796, Roma) la presentazione dell’opera in cinque volumi di Simone Varisco sulla storia della pastorale migratoria Ucei/Migrantes, intitolata “Impronte e scie. 50 anni di Migrantes e migranti”. L’articolazione in cinque volumi segue la scansione dei settori pastorali tradizionalmente di competenza dell’Ucei/Migrantes: emigrazione italiana all’estero, rom e sinti, circensi e gente dello spettacolo viaggiante, immigrazione straniera e profughi in Italia. Precede i volumi un testo istituzionale. Il programma della manifestazione dell’11, moderata dal Direttore generale don Giovanni De Robertis, prevede: i saluti istituzionali del Presidente mons. Guerino Di Tora, la presentazione dell’opera di Simone Varisco, le relazioni del vescovo di Ferrara mons. Perego, dell’ultimo Direttore generale Ucei mons. Silvano Ridolfi e del Segretario generale della Cei mons. Nunzio Galantino. Chiude l’incontro un Buffet.

In breve. A quasi un anno dalla morte di don Lemma (3 giugno 2017) la Missione di Dortmund ha finalmente un nuovo sacerdote. È don Eugene Niyigena, che domenica 29 aprile si è congedato dalla Comunità di Ludwigsburg, per iniziare il primo maggio in quella di Dortmund, dove farà l’ingresso ufficiale domenica 6 maggio, alla messa delle 11.15. A Ludwigsburg sono in attesa di don Arthur, già conosciuto in aprile. Molto soddisfatti i volontari laici che hanno partecipato al Convegno Nazionale del 20-22 aprile al Berg Moriah. Un articolo ed una testimonianza si potranno leggere sul numero di maggio del Corriere d’Italia. Fervono i preparativi per i tradizionali appuntamenti del Lunedì di Pentecoste (21 maggio): il pellegrinaggio della Zona Sud al santuario mariano di Zwiefalten e la giornata di spiritualità della Zona Centro a Rüsselsheim. La Zona Baviera ha festeggiato il primo maggio con un pellegrinaggio al Kloster Roggenburg: coordinato da p. Parolin, hanno partecipato tutte le Comunità (assente solo Norimberga), con una presenza di oltre 300 connazionali. Le Missioni di Frankfurt/Mitte, Frankfurt/Nied e Bad Homburg il 10 maggio fanno una gita-pellegrinaggio al monastero di Jakobsberg (con visita a Bingen ed alla Rochuskapelle): le Missioni o le persone interessate della Zona possono partecipare (info presso l’organizzazione). Verrà spedito nei prossimi giorni per posta normale l’invito ed il programma del Convegno Nazionale 2018, che si terrà ad Erfurt nei giorni 24-27 settembre sul tema “Il credo delle nuove generazioni”.

Augurando un buon mese mariano, mese per tante Comunità di Prime Comunioni e di Cresime, porgo cari saluti a tutti.

p. Tobia Bassanelli, Delegato 

Deutsche Bischofskonferenz
Chiesa Cattolica Italiana
Bistums Limburg
Corriere d'Italia