Delegazione MCI

Circolare 03/2019

Carissimi,

ieri è iniziata la Quaresima, il periodo liturgico che ci prepara all’evento centrale della nostra fede, la morte e la Risurrezione di Gesù. Nel battesimo siamo spiritualmente morti anche noi con Lui a questo mondo, pur vivendoci, e con il dono dello Spirito facciamo già parte di quello futuro, per fede. Come conciliare questa doppia appartenenza, sicuramente la Quaresima 2019 ci vuol dare una ulteriore spinta.

Convegno Nazionale Laici 2019: spediti invito e programma – Si è riunita sabato 16 febbraio a Mainz, presso la Missione, la Commissione Formazione della Delegazione, per definire il programma del Convegno Nazionale dei Laici, che, come è noto, si terrà il 3-5 maggio 2019 al Bildungshaus Berg Moriah (Simmern/Ww). Nei giorni scorsi è stato spedito a tutte le comunità l’invito, con rispettiva scheda di iscrizione e programma, perché fosse distribuito almeno tra i collaboratori volontari. Qui li allego nuovamente, ricordando che le iscrizioni vanno fatte entro il 30 marzo, inviando in Delegazione il debito tagliando e pagando la quota di partecipazione di 50 euro. Il Convegno, a cui è stato dato questo titolo “Il Cristiano, sale e luce nell’oggi”, si sviluppa sul tema del presente anno pastorale, e cioè sul contributo della Chiesa alla coesione sociale. Sarà guidato da don Marwan, professore del Corso di Teologia per laici della Zona Centro e dal primo di marzo cappellano alla Missione di Lippstadt. Lo svolgimento è quello tradizionale, con gli arrivi e l’apertura nella serata di venerdì, la chiusura con la messa ed il pranzo della domenica.

Lippstadt: don Marwan aiuta p. Pierino, in attesa di succedergli – Dal primo di marzo il sacerdote libanese don Marwan e professore del Corso di Teologia per Laici della Zona Centro è il nuovo cappellano di Lippstadt. È stato deciso nell’incontro di mercoledì 13 febbraio con il responsabile del personale della diocesi di Paderborn mons. Andreas Kurte: con lui e con i suoi collaboratori sono stati definiti i dettagli del cambiamento in Missione. Don Marwan, già a Lippstadt da alcune settimane per aiutare nella pastorale e conoscere la Comunità, dal primo di maggio succederà come Missionario a p. pierini Natali che da tempo, per motivi di età e di salute, chiedeva di affidare la parrocchia ad una forza più giovane. È così sta andando in porto anche la richiesta del suo Consiglio Pastorale che, con lettera alla Delegazione del 22 ottobre scorso, firmata dal Parroco e da tutti i membri del Consiglio Pastorale, chiedeva di dare un successore per il 2019 all’ormai 83enne p. Pierino, con la speranza comunque che potesse restare ancora in mezzo a loro. Le date dell’ingresso ufficiale di don Marwan e dell’addio a p. Pierino al momento non sono ancora state fissate.

Tre ipotesi sulla Missione di Limburg – Con lettera del 10 gennaio 2019, il Domkapitular della diocesi di Limburg dr. Georg Franz, responsabile del personale, ha informato p. Vito Lupo CP che per il 30 settembre 2019 – in vista del suo 80° compleanno – ha disdetto la convenzione con il suo Istituto, per cui dal 1 ottobre entra in pensione, terminando il suo servizio pastorale in Diocesi. Nell’ufficio diocesano per la pastorale è in corso una riflessione sul futuro della Missione italiana di Limburg, per trovare la soluzione più adeguata. Secondo un primo colloquio della Delegazione con il Referent Heribert Schmitt, in occasione della Jahreskonferenz dei Delegati e dei Referenti diocesani a Fulda, si aprono queste tre possibilità: la chiusura, l’accorpamento alla Mci di Wiesbaden, il mantenimento della Comunità con l’assunzione di un successore. La posizione della Delegazione è di mantenere la Comunità, anche perché c’è già un candidato disponibile ad assumere la guida.

Zona Centro: il 24 marzo Giornata di spiritualità per CP e Collaboratori. Il Coordinamento della Zona Centro (Georg Feller e Sor. Nancy) invita alla tradizionale Giornata di spiritualità della terza domenica di Quaresima – che quest’anno cade il 24 marzo – dedicata ai membri dei Consigli Pastorali, ai Collaboratori parrocchiali ed a tutti i laici interessati. La Giornata si tiene presso la Missione di Bad Homburg (Dorotheenstr. 11, 61348 Bad Homburg), dalle 9.30 alle 17.00, sul tema: “Sale della terra – contributo della Chiesa per la coesione sociale”. Don Piero Bartalesi introduce la tematica e guida la riflessione. Dopo il pranzo hanno luogo i lavori di gruppo, la presentazione dei rispettivi risultati in assemblea, e la possibilità di confessarsi. La giornata formativa si chiude con la celebrazione della Santa Messa, alle ore 15.30. Per motivi organizzativi l’iscrizione è obbligatoria, da fare alla Mci di Bad Homburg (tel. 06172-25417) entro giovedì 21 marzo. La quota di partecipazione è di 5 euro, inclusiva del pranzo.

Il Corriere d’Italia sospende l’edizione cartacea? Il bilancio 2018 del Corriere d’Italia si è concluso con un passivo di 66.653,57 euro. Manca ancora il contributo 2017 del Ministero degli Esteri, per cui la situazione non è così allarmante come a prima vista sembra. Gli attivi degli anni precedenti offrono inoltre ancora, almeno al momento, una certa tranquillità. Questo non toglie che il Consiglio di Amministrazione della testata, riunito giovedì 14 febbraio a Francoforte, non abbia iniziato a pensare con serietà ad una pubblicazione solo online della testata. I maggiori costi derivano appunto dalla stampa e dalla spedizione. In questa direzione spinge del resto con forza il VDD, l’Associazione delle Diocesi Tedesche, che aveva annunciato la sospensione del contributo della Conferenza Episcopale Tedesca già a partire da questo anno, poi rientrata in seguito alla nostra protesta assieme alle Delegazioni Polacca e Croata. In ogni caso questo sostegno diminuirà nei prossimi anni, fino a scomparire. L’attuale Governo italiano ha pure l’intenzione di togliere ogni contributo alla stampa italiana all’estero. Per cui ci dobbiamo preparare ad un futuro in cui il CdI sarà solo online, al sito www.corriereditalia.de, rinnovato e reso molto più moderno già dallo scorso anno. Visitatelo già da ora.

Pellegrinaggio a Lourdes – Per le Comunità che da mercoledì 29 maggio a domenica 2 giugno 2019 hanno programmato il pellegrinaggio a Lourdes, don Gregorio Aiello (Belgio, Mci Genk, cell. +32 474713285, nostro Referente presso il Santuario) ci manda il programma comune (per tutte le Missioni d’Europa) che ha proposto al Servizio Pellegrini (senza però avere ancora ricevuto una conferma, quindi non certo): giovedì 30 maggio alle ore 9.30 s. messa internazionale; ore 17.00 processione eucaristica e benedizione dei malati. Venerdì 31 ore 9.30 messa di tutte le Missioni d’Europa; ore 16.00 celebrazione penitenziale (con confessioni); ore 21.00 processione con i “flambeaux” (candele). Sabato 1 giugno: ore 8.30 s. messa alla Grotta per tutti gli italiani. In serata e domenica partenze. Coordina la partecipazione delle Mci in Germania p. Vincenzo Armotti (Mci München, tel. 089 21374210), a lui rivolgersi per le celebrazioni comuni. Il programma definitivo informerà sulle chiese delle celebrazioni.

Da “Popoli e Missione”, arriva la seguente richiesta: “Carissimo/a, sono Chiara Pellicci, giornalista di Missio che – tra le altre cose – cura la rubrica dedicata alla ‘Posta dei missionari’ all’interno della rivista ‘Popoli e Missione’: qui vengono pubblicate lettere, racconti, testi e contributi dei missionari italiani sparsi in varie parti del mondo. È uno spazio per descrivere il vostro servizio quotidiano, nella vita di ogni giorno, in mezzo alla gente con la quale condividete le giornate, le speranze, le gioie, le difficoltà, i sogni … Posso immaginare i ritmi e gli impegni che caratterizzano le tue giornate, ma se periodicamente tu riuscissi a mandarci qualche racconto del tuo servizio, ovviamente nei limiti delle tue disponibilità, sarebbe un modo per contribuire a tenere una finestra aperta sull’operato dei missionari sparsi nel mondo e potrebbe diventare materiale prezioso per la nostra rubrica ‘posta dei missionari’. Se non riesci a scrivere niente di specifico apposta per noi, ma hai già una newsletter che periodicamente mandi ad un elenco di indirizzi e-mail, ti chiederei di aggiungere anche il mio. Intanto ti ringrazio sin da ora per la collaborazione e ne approfitto per inviarti un caro saluto e l’augurio di buona missione! Chiara”. Per contatti: c.pellicci@missioitalia.it. È pure questa una strada per farci conoscere.

Informazioni sul voto europeo – In occasione delle elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo, che si svolgeranno in tutti i Paesi membri dell’Unione Europea nel periodo compreso tra giovedì 23 e domenica 26 maggio 2019, gli italiani residenti in Germania (iscritti all’Aire) possono votare per i propri rappresentanti oppure optare di votare per i candidati tedeschi. Non possono votare per ambedue. È penalmente sanzionato il doppio voto. Chi risiede qui temporaneamente può pure votare all’estero, ma deve presentate entro il 7 marzo (cioè entro oggi) al proprio comune italiano, tramite il Consolato, una apposita domanda. Non si può votare qui e in Italia. Non si può votare per gli italiani e per i tedeschi. È importante votare, per sostenere l’Europa e chi nell’Europa ci crede. Chi ha la doppia cittadinanza, può votare solo per uno solo degli Stati di cui è cittadino. Nella scheda allegata e sul Corriere d’Italia di marzo trovate ulteriori informazioni sul voto europeo.

In breveLa diocesi di Limburg dal 1 febbraio 2019 ha una nuova Referentin per le Comunità d’altra madre lingua, la signora Alexandra Schumann, che seguirà in particolare i cattolici provenienti dai paesi dell’est Europa. L’incaricato attuale Heribert Schmitt continuerà ad occuparsi, tra le altre, delle 5 Missioni italiane (Bad Homburg, Frankfurt/Mitte, Frankfurt/Nied, Limburg-Wetzlar e Wiesbaden).

Lunedì 4 febbraio è deceduta in Polonia la mamma di don Mietek (Norimberga), la signora Maria Trzaskowska (nata Zielinska), dopo alcuni mesi di dolorosa e grave malattia (cancro), all’età di 88 anni. I funerali, presieduti dal vescovo Paolo Socha con la presenza di 25 sacerdoti, si sono svolti nella città natia di don Mietek, a Zielona Góra. In rappresentanza delle Mci erano presenti don Bruno Zuchowski e Rosaria Barbuscia. Nello stesso giorno è deceduto in Italia Carlo Petris, il fratello minore di mons. Petris, il cui funerale è stato il 7 febbraio. Li ricordiamo ambedue nella preghiera.

La Migrantes segnala che per il periodo della Settimana Santa alcuni sacerdoti sono disponibili a venire a dare un aiuto per le confessioni e le varie celebrazioni. Per maggiori informazioni mettersi in contatto con don Giovanni (0039 0666179020, derobertis this is not part of the email @ I don't like SPAM migrantes.it).

Ricordo di inviare in Delegazione, entro il 31 marzo 2019, la scheda di rilevamento 2018 delle Comunità che – per agevolare i ritardatari – nuovamente allego. Tutti conoscono l’importanza dei dati aggiornati, sia per capire le tendenze in corso che per avere almeno una visione sintetica della nostra pastorale.

Per gli iscritti agli Esercizi Spirituali: cosa offre la casa di Hofheim? Su questo sito www.exerzitienhaus-hofheim.de trovate tutte le informazioni; le indicazioni per arrivarci sono a questo link exerzitienhaus-hofheim.de/index.php. Portare gli oggetti per l’igene personale (sapone, Shampoo).

Convegno di Seveso: la scadenza per l’iscrizione è stata rimandata al 31 marzo 2019. Essendo i posti limitati (circa 200), quelli eccedenti dovranno pernottare a qualche chilometro di distanza. La struttura poi comunica: nelle camere non ci sono phon e prodotti per l’igene personale; non è previsto il rifacimento delle camere durante la permanenza; è importante segnalare allergie e intolleranze per la cucina.

Venerdì Santo: il numero di aprile del Corriere d’Italia vuole dedicare una pagina intera alle manifestazioni religiose (Via Crucis all’aperto, sacre Rappresentazioni della Passione, ecc.) delle nostre Missioni. Prego quindi tutte le Comunità che hanno questi momenti pubblici di fede, di mandare entro il 25 marzo le debite informazioni (programma, foto, ecc.) alla redazione del CdI: redazione@corritalia.de.

Augurando una efficace Quaresima, allego il messaggio del Papa, che invita ad una conversione attenta al creato e a “digiunare, cioè imparare a cambiare il nostro atteggiamento verso gli altri e le creature”. Cari saluti.

p. Tobia Bassanelli, Delegato 

Deutsche Bischofskonferenz
Chiesa Cattolica Italiana
Bistums Limburg
Corriere d'Italia