Delegazione MCI

Circolare 01/2018

Carissimi,

da pochi giorni abbiamo iniziato un nuovo anno. Lo auguro a tutte le Comunità ricco di attività pastorali, ma soprattutto di crescita nei valori cristiani, a cominciare da una fede sempre più adulta, da una speranza che non demorde mai, da una carità che sa varcare tutte le soglie. Al cuore delle nostre attenzioni abbiamo messo i giovani: se riusciamo almeno ad ascoltarli, abbiamo già fatto un passo importante.

Il 15-16 gennaio ad Aschaffenburg riunione del Consiglio di Delegazione – Il primo incontro 2018 del CdD avrà luogo nei giorni 15-16 gennaio ad Aschaffenburg presso la Fraternità Francescana di Betania. Il fitto programma prevede in primo luogo – dopo le informazioni dalla Zone, dalle Commissioni e dalla Delegazione - i bilanci consuntivi degli esercizi finanziari 2017 della Delegazione, del Corriere d’Italia e del Fondo di Solidarietà. Non mancherà uno sguardo retrospettivo sulle attività pastorali del 2017 ed uno sguardo in avanti su questo anno dedicato ai giovani: cosa è stato avviato e quali impegni ci attendono per migliorare questa attenzione nelle nostre Comunità. Anche a livello di Zona si può fare sicuramente qualcosa di più, sia per i laici volontari che per i giovani. Verranno programmati gli appuntamendi del 2019: date e sedi dei Convegni. Qualcuno ha proposte concrete da proporre (luoghi tipici, città…) per i nostri Incontri Nazionali del 2019?

Nuovi arrivi: approvato il contributo per il 2018 – Le diverse iniziative in corso nelle nostre Comunità per aiutare le persone che continuano ad arrivare dall’Italia verranno sostenute dalla Delegazione anche nei prossimi mesi. La Migrantes ci conferma che il Progetto che abbiamo presentato per il 2018 è stato approvato. Appena il contributo della Cei ci verrà accredidato, potremo mandare alle Comunità il sostegno di cui hanno bisogno. Nella richiesta, si prega di indicare la cifra che si chiede, per quale tipo di intervento (corso di tedesco, ecc.) ed il conto su cui mandare il contributo (in genere quello della Missione). È chiaro che poi tutte le spese sostenute vanno documentate. Una seconda richiesta è possibile, se la prima è debitamente conclusa e documentata. Un buon aiuto alle persone nuove è la distribuzione della “Guida” preparato da alcuni Comites. La guida “Primi passi in Germania” è scaricabile dai siti www.comitescolonia.dewww.comites-dortmund.de e altri siti (dell’Ambasciata e dei Consolati)

Domenica 14 gennaio 2018 Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato – “Accogliere, proteggere, promuovere, integrare” i Migranti e i Rifugiati: sono i quattro verbi con cui Papa Francesco invita a celebrare domenica 14 gennaio la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato. Allego nuovamente il suo messaggio per questa giornata, ricco di proposte concrete purtroppo sempre disattese dai politici. L’ultimo numero del 2017 del mensile della Migrantes “Migranti press”, che viene spedito a tutte le Missioni, è dedicato quasi interamente a questa Giornata, presentando tra l’altro il messaggio del Papa, i commenti di mons. Di Tora e mons. Paolo Lojudice, la descrizione della regione ecclesiastica Abruzzo-Molise scelta per le celebrazioni della Giornata, la preghiera di don Francesco Dall’Orco, il resoconto delle offerte raccolte dal 2014. Il momento centrale è una solenne liturgia eucaristica alle ore 11.00 nella cattedrale di san Giustino a Chieti, presieduta dall’arcivescovo mons. Bruno Forte. Rai Uno trasmette in diretta la messa del Papa in VaticanoIl manifesto della GMM (da appendere in Missione) si trova a questo link: https://www.dropbox.com/s/iddpf6k8xx2nsxh/GMM_2018_manifesto_Alta.pdf?dl=0

Cambio del missionario a Tuttlingen/Rottweil – “Il mio provinciale prima mi ha mandato qui e adesso mi manda in Svizzera. Vorrei sempre fare la volontà di Dio. Pregate per me”. Così mi scriveva p. Edward Nocun’ nella sua lettera di auguri per il S. Natale e per l’anno nuovo. E con queste parole ho aperto il mio saluto di addio e di ringraziamento al termine della concelebrazione a Rottweil domenica 31 dicembre, ultimo suo giorno di impegno pastorale nelle due Comunità italiane di Tuttlingen e Rottweil. Il saluto ufficiale delle due Comunità era già avvenuto domenica 17 dicembre: quella del 31 è stata la sua ultima messa, dopo 4 anni e tre mesi di presenza pastorale e spirituale. È stata anche la prima messa del suo successore, don Stan-William Ede, della diocesi di Auchi (Nigeria), 11 anni di sacerdozio alle spalle, studi teologici/biblici a Roma, presentato dal decano Pfr. Martin, festeggiato dall’ottimo coro parrocchiale diretto dalla Gemeindereferentin Maria Angela Mariano. La gioiosa e simpatica accoglienza, grazie anche alla sua giovane età, lo aiuterà sicuramente a trovarsi bene, per dare il meglio di sé. È stato ed è questo il mio augurio.

Scheda di rilevamento dati 2017 delle Mci – In allegato trovate l’annuale scheda di rilevamento dei dati delle Missioni, relativi l’anno da poco terminato. Alle domande tradizionali, nuova è quella sulle iniziative ecumeniche. Nell’anno del 500° anniversario della Riforma, che ha collocato l’ecumenismo al centro della nostra riflessione nelle Zone e nei Convegni Nazionali, vogliamo verificare che incidenza ha avuto nelle Comunità: se ci sono state o no iniziative ecumeniche, se organizzate in proprio o all’interno della parrocchia o con altre istituzioni ecclesiali. Un altro interesse specifico è questo: fino a che punto sono invecchiate le nostre Comunità? Da tempo i pensionati non rientrano più in Italia, ma si fermano qui, perché qui sono le famiglie dei figli, i nipoti, i pronipoti. Le nostre Comunità invecchiano. I funerali cominciano a superare i battesimi, come avviene nelle parrocchie tedesche? Siamo ancora lontani da questo crinale, o ci stiamo avvicinando? Nel 2017 a Lippstadt ci sono stati 16 battesimi e 15 funerali. Nella mia piccola Missione di Gross Gerau, a monte di 23 battesimi, nel 2017 ho avuto 17 funerali, un record mai toccato nel passato.

Aiuto per Pasqua e sostituzioni estive – In occasione della mia visita a Krefeld, mercoledì 27 dicembre, per aiutare la Comunità ad appianare alcuni problemi, ho incontrato don Felipe S. Buono, che a Natale ha sostituito don Leon presso la Missione di Moers. Don Felipe sta studiando a Roma. Nel periodo delle ferie pasquali ed estive, essendo sospesa la scuola, è disponibile ad aiutare nelle nostre Missioni in questi periodi: dal 24 marzo al 2 aprile 2018 (settimana santa); dal 17 luglio al 31 agosto 2018 (vacanze estive). Chi è interessato o ha bisogno, si metta direttamente in contatto con don Felipe, che può chiedere anche ad altri suoi compagni (sacerdoti studenti). Questa la sua email: sardteo this is not part of the email @ I don't like SPAM gmail.com; Tel: +55 13991387212.

La Comunità Nuovi Orizzonti si espande in Germania – La comunità Nuovi Orizzonti, associazione internazionale privata di diritto pontificio e riconosciuta dal Pontificio consiglio dei laici, fondata in Italia negli anni ’90 da Chiara Amirante, si vuole internazionalizzare. La signora Barbara Lambiase, di Monaco di Baviera, ha preso contatto con la Delegazione per avere la possibilità di farla conoscere alle nostre Comunità. Nuovi Orizzonti è sorta per essere attiva nel mondo giovanile, in particolare per aiutare i più sbandati, i giovani bisognosi di recupero e di accompagnamento. Offre numerose possibilità e diverse iniziative. Chi desidera avere più informazioni sull’Associazione le può trovare sul sito www.nuoviorizzonti.org o può prendere diretto contatto con la signora Lambiase: tel. 0160 91071396, info this is not part of the email @ I don't like SPAM lambiase.de, disponibile a incontrare volentieri le nostre organizzazioni.

Bilaterale ecclesiale italo-svizzera sulle migrazioni – Recentemente si è svolto a Roma, presso la sede della Migrantes, l’incontro bilaterale delle Delegazioni delle Conferenze Episcopali d’Italia e della Svizzera per le migrazioni, guidate rispettivamente da mons. Guerino di Tora (con il Direttore Generale Migrantes don Gianni De Robertis) e da mons. Jean-Marie Lovey (con il direttore della Migratio dr. Patrick Renz ed il Coordinatore Nazionale delle Mci in Svizzera don Carlo De Stasio). Tra i temi al centro della discussione: la preparazione dei sacerdoti per il servizio all’estero, la promozione di tematiche migratorie nella formazione dei sacerdoti, la situazione delle Mci in Svizzera. Per i dettagli sui risultati allego il comunicato finale. In Svizzera ci sono 50 Comunità, con 54 sacerdoti (21 italiani, 20 d’altra nazionalità, 13 in età da pensione; 33 sono diocesani e 21 religiosi).

MCI di Colonia: chiude l’edizione cartacea del periodico “insieme” – Con il numero del Natale 2017, dopo 27 anni di vita, ha chiuso l’edizione cartacea di “insieme, gemeinsam”, il trimestrale della Missione Cattolica Italiana di Colonia, al cui titolo il nuovo team salesiano polacco aveva aggiunto “con Don Bosco”. La notizia viene data in apertura del redazionale da Don Adam Nyk, direttore della pubblicazione e parroco della Missione. Chiude l’edizione cartacea, ma non la rivista, che sceglie altre strade per raggiungere i parrocchiani. I costi della stampa e della distribuzione hanno sicuramente inciso nella decisione. “D’ora in poi il nostro periodico vi raggiunge via Internet come una newsletter – scrive don Adam - , perciò vi chiediamo di darci i vostri indirizzi e-mail”. La rivista “insieme” sarà anche sempre accessibile sul sito della Missione, all’indirizzo www.mci-colonia.de.

In breve. La Diocesi di Rottenburg-Stuttgart ha assunto lo scalabriniano P. Emmanuel Cerda Aguillera come Pfarrvikar nelle Missioni Cattoliche Italiane di “San Giorgio” (Stuttgart-Mitte) e “Buon Pastore” (Stuttgart-Stammheim), a partire dal 1.12.2017. Ha preso il posto del confratello p. Sandro Curotti, rientrato nella casa madre di Piacenza, dove il 27 dicembre ha compiuto 80 anni.

Il sacerdote rumeno di rito greco-cattolico, Catalin Dumitru Pop, si è trasferito da poco con la moglie in Germania e sta cercando lavoro. Per otto anni, dall’agosto 2008 a luglio 2016, ha operato nelle Comunità rumene in Italia, in particolare nella diocesi di Treviso. Ha già bussato a diverse Missioni. Io l’ho incontrato mercoledì 3 gennaio e vedrò che possibilità ci sono nella Chiesa qui in Germania. È disponibile anche a lavori laici. Chi trovasse qualcosa, può contattarlo direttamente ai recapiti: tel. 0040 770576705, email catalinpop2006 this is not part of the email @ I don't like SPAM yahoo.com.

Convocata dal Nationaldirektor Stefan Schohe, si terrà a Würzburg nei giorni 31.1.-1.02.18 la Conferenza federale della Ausländerseelsorge in Germania (è l’incontro tra i Referenti diocesani ed i Delegati/Sprecher delle diverse nazionalità). Molteplici i punti all’ordine del giorno. Ogni delegato dovrà presentare una scheda relativa la situazione delle proprie Comunità.

Su iniziativa delle Acli-BW, in collaborazione con la Migrantes, la Missione di Stoccarda e la Delegazione, ha avuto luogo il 2 dicembre scorso la presentazione del Rapporto Italiani nel Mondo 2017. Allego il messaggio che ho fatto pervenire.

Allego inoltre la scheda degli anniversari e dei compleanni del 2018: se incompleta (perché ci mancano i dati personali di molti), prego di inviare in segreteria le rispettive integrazioni. 

In chiusura non posso che ringraziare per tutto il lavoro pastorale svolto nel 2017 e rinnovare i migliori auguri per l’anno nuovo: che il 2018 ci permetta di entrare in un vero dialogo con le nuove generazioni, in particolare ci aiuti a trovare le parole giuste per mediare gli insegnamenti di Gesù. Cari saluti

p. Tobia Bassanelli, Delegato 

Deutsche Bischofskonferenz
Chiesa Cattolica Italiana
Bistums Limburg
Corriere d'Italia